Quando ci concentriamo sulla scelta di un look, uno dei principali rischi ai quali si va incontro è quello di focalizzare l’attenzione quasi ed esclusivamente sul lato “frontale” dell’hairstyle. Dimenticandosi, invece, che uno stile di capelli è una “statua”, e non un quadro. Ovvero, che il vostro hairstyle non sarà visto da un’unica angolatura, bensì a 360 gradi. E che, dunque, merita le stesse attenzioni nella parte posteriore, così come in quella anteriore.

Bob corto, sarà anche la vostra scelta preferita?

Tante volte su queste pagine ci siamo concentrati sulle potenzialità e sulle caratteristiche del bob, un taglio di capelli praticamente universale, che può “stare bene” su tutte le donne, e che può essere particolarmente utile per potersi avvicinare all’imminente estate con un look alla moda e di grande effetto: si tratta di fatti di un taglio di capelli arrangiabile in maniera ordinata o sbarazzina a seconda delle vostre preferenze, e che potete qui trovare declinato in decine di modi diversi, tutti identicamente affascinanti!

Perchè dare attenzione al bob visto da dietro

La maggior parte delle volte che abbiamo dedicato al bob, lo abbiamo fatto presentandovelo con delle immagini frontali o laterali, e quasi mai dal lato “b”. Per poter rimediare a questa parziale trascuratezza, cerchiamo oggi di fornirvi il bob con una serie di visioni differenti, ma accomunate dall’esser riprese da “dietro”. In questo modo, potrete comprendere l’importanza che può avere la scelta della “chiusura” del bob, e potreste altresì valutare insieme al vostro parrucchiere in che modo poter arrangiare il bob non solamente dalla parte frontale e laterale, quanto anche da quella posteriore.

Bob corto: può essere un valore aggiunto alle forme del tuo volto?