I capelli bronde rappresentano uno dei principali sbocchi estetici che negli ultimi anni abbiamo avuto modo di mostrare all’interno del nostro portale. Una colorazione straordinariamente intrigante e raffinata, che abbiamo oggi il piacere di proporvi con una breve guida all’individuazione di tale style, e una bella fotogallery con 30 immagini che vi mostreranno quanto possa essere piacevole ipotizzare un passaggio a questo genere di hairlook.

Cosa è il bronde

Il bronde è un mix tra il brown e il blonde, e rappresenta il risultato di una tecnica di colorazione che richiede una particolare attenzione da parte del vostro parrucchiere, il quale dovrà essere sufficientemente abile da ponderare e personalizzare l’approccio stilistico sulla specifica persona.

Come fare il bronde

Il processo del bronde avviene mediante la sovrapposizione di un prodotto schiarente a diversi volumi sullo strato superiore della chioma, con un effetto particolarmente naturale e morbido, di grande e piacevole effetto. In altre parole, ci si concentra soprattutto sulla saturazione e sulla pigmentazione del colore di fondo, intensificando la sua tonalità in maniera naturale. Contestualmente, si procede poi con l’accennata tecnica di disuniformizzazione, arrivando a individuare il colore bronde più idoneo per le proprie specificità. Detto ciò, risulta chiaro che il bronde è uno stile di capelli che non può essere approssimato o legato a superficiali approcci: il vostro parrucchiere dovrà essere sufficientemente abile ed esperto da poter capire quale sia la soluzione che fa meglio al caso vostro.

Per chi è adatto il bronde

Il bronde è particolarmente adatto ad esaltare le carnagioni ambrate della pelle delle donne, poiché in tale ipotesi il bronde potrà ridurre il contrasto tra la carnagione e i capelli. Contraddistinto da evidenti riflessi caldi, il bronde può essere realizzato e declinato in varie sfumature di tonalità che possono armonizzarsi su diversi incarnati, da quelli più chiari e pallidi a quelli meno bianchi.

I bronde chiari

Considerato che non esiste un’unica tonalità di bronde, anche se tale denominazione è comunque ben in grado di restringere il campo rispetto ad altri stili e colorazioni, non possiamo che approfondire tale focus soffermandoci per qualche istante sul blonde bronde, una versione più chiara del bronde, e dunque particolarmente adatta a valorizzare le carnagioni – appunto – chiare, con occhi verdi o azzurri.

I bronde “scuri”

I bronde possono essere altresì declinati con tonalità un po’ più scure, che possano dare il meglio su pelli medie o ambrate, occhi marroni o nocciola. Con tali caratteristiche, il bronde può ben avvicinarsi alla soluzione ideale se il colore di partenza è un castano acceso.

Perché val la pena scommettere sul bronde?

A nostro giudizio, il bronde è uno di quelli stili sui quali val veramente la pena scommettere. Una motivazione determinante sulla positiva riflessione in merito al bronde ce lo dice la sua anzianità: nonostante sia un riflesso che esiste da diversi anni, ancora oggi viene richiestissimo dalle donne di tutte il mondo, e risulta essere una delle parole più ricercate su Google da parte di chi vuole saperne di più sulle nuove tecniche di colorazione e decolorazione.

Oltre a ciò, è bene ricordare che questo look ha un’interessante varietà: può essere adattabile alle donne castane o a quelle bionde. Inoltre, l’effetto che si otterrà è pur sempre di grande naturalezza: una chiave indistruttibile, che permetterà al bronde di poter passare indenne dinanzi a mode del momento.

Ma a chi lo consigliamo?

Il bronde può essere consigliabile per una vastissima gamma di donne. Di fatti, contrariamente ad altre tecniche di colorazione / decolorazione, tale look può stare bene praticamente a tutte, a patto di mantenere il fondo tinta “nude”, vicino al naturale. Si tratta altresì di una colorazione che può andare bene per tutte le età: dalle ragazze più giovani alle donne più mature, chiunque può ottenere quel che desidera da questa tonalità.

Per quanto concerne l’abbinamento con i capelli lisci o con i capelli mossi, riteniamo che il bronde possa adattarsi a qualsiasi tipo di capello. Il top però, a nostro giudizio, è raggiunto con le affascinanti beach waves, che con il ritorno della bella stagione dovrebbero potersi riapprezzare in misura significativa e considerevole. Con i capelli leggermente mossi il bronde potrà sfogare tutti i suoi punti di forza, consentendovi di ottenere un risultato finale ancora più affascinante e spendibile nella vita di tutti i giorni, e nelle grandi e grandissime occasioni!

Tagli di capelli biondi: acconciature imperdibili per voi!