Vai al contenuto

Guide

Capelli che cadono in primavera, un classico: qualche accortezza per prevenire

In Primavera, gli alberi mettono su foglie nuove e i fiori sbocciano dando il meglio di sé. Il ciclo di vita della pianta ha molto in comune con il ciclo di vita del capello. Quest’ultimo è composto da tre fasi distinte (anagen, catagen e telogen) durante le quali il pelo cresce, si mantiene, regredisce e poi cade. Come combattere la caduta di capelli in Primavera.

È quindi perfettamente normale perdere tra i 25 ei 60 capelli al giorno. In alcuni casi, tuttavia, questa perdita diventa più significativa con l’arrivo delle mezze stagioni, Autunno e Primavera. Cosa c’è dietro a questo processo? Una pura mancanza di luce che colpisce gli ormoni e quindi ha un impatto diretto sulla crescita dei capelli. Il termine scientifico per questa caduta di capelli reattiva è telogen effluvium acuto, la forma più comune di perdita di capelli diffusa. La percentuale di capelli in fase anagen si sposta al 70% (vs 85% in condizione fisiologica), insieme ad un aumento di quelli in fase telogen (30%, vs meno del 10%) e la caduta dei capelli può arrivare fino a 300 capelli al giorno.

La caduta stagionale dei capelli può essere provocata anche da stress e stanchezza accumulata, spesso associati a questo periodo dell’anno, oltre che da un cambio di dieta. La caduta stagionale dei capelli può manifestarsi in qualsiasi momento, anche se non ne sei mai stato colpito prima. Aiuta a rallentarlo adottando alcune semplici abitudini quotidiane. Inizia prestando attenzione alla cura dei capelli. Scegli uno shampoo delicato su chioma e cuoio capelluto. Tieni i capelli sciolti piuttosto che in acconciature o trecce strette, che possono rendere fragile la fibra capillare.

Ma, soprattutto, presta maggiore attenzione alla tua dieta. Vitamine e minerali svolgono un ruolo fondamentale nel mantenimento del normale ciclo dei capelli, soprattutto per quanto riguarda il rinnovamento delle cellule della matrice del bulbo pilifero, che si dividono rapidamente. Quantità sufficienti devono raggiungere il cuoio capelluto per fornirgli sufficiente nutrimento e favorire una corretta crescita dei capelli. Durante i cambi di stagione, gli integratori alimentari contenenti vitamine del gruppo B, aminoacidi solforati, zinco, ferro e selenio possono essere un efficace trattamento complementare contro la caduta stagionale dei capelli.

Detergente intimo al posto dello shampoo: i capelli ti ringrazieranno