Vai al contenuto

Colori

Capelli arancioni 2022: dalla passerella di Prada alle vie della città

Perché ci ritroviamo a parlare di capelli arancioni? Il merito va a Kendall Jenner, che ha reso nota la sua verve totalmente anarchica. È stato durante la sfilata Autunno/Inverno 2022 di Prada, che la Jenner ha debuttato in compagnia dei suoi capelli arancioni. L’hairtyle, luminosissimo, è stato messo a punto dall’hair stylist britannico del momento: Guido Paulau.

Pettinati all’indietro, i capelli di Kendall Jenner hanno rappresentato classe e innovazione semplicemente con un tocco futuristico. E come scopiazzare la modella più in voga degli ultimi tempi? Beh, copiandole il colore dei capelli. I capelli arancioni si prestano bene anche a diverse sfumature sulla stessa chioma: non sottovalutate quindi l’idea di alternate ciocche più chiare e/o più scure per rendere la vostra criniera tridimensionale.

E il mantenimento dei capelli arancioni?

Il mantenimento dei capelli arancioni non è sicuramente qualcosa di semplice: essendo un parente del rosso, questo colore andrà a sfumare e smontarsi in maniera piuttosto rapida. Soltanto dopo qualche lavaggio, infatti, potrebbero indebolirsi di molto la, sfumatura e per questo motivo farsi assolutamente necessario un ritocchino. Nel frattempo, comunque, munirvi di uno shampoo per capelli tinti e trattati è il minimo indispensabile davvero. Non scordiamoci della vivacità dell’arancio, che ha bisogno di molta cura: innanzi tutto bisogna precisare che qualora foste brune è necessario ricorrere a una decolorazione (anche più di una) per rendere i capelli adatti ad accogliere la vostra nuova colorazione. Se invece hai i capelli biondi naturali, potrebbe non essere necessario schiarire la chioma.Ma ovviamente per lavori di questo genere la raccomandazione è sempre la stessa: affidarsi a un colorista specializzato.

Capelli rosa 2022, tutte le tinte in tendenza e le tecniche più estrose: come scegliere quella perfetta