Capelli bianchi, tingerli o non tingerli? Il dilemma del 2022

Non è un segreto che cospargersi di capelli bianchi sia una parte inevitabile del processo di invecchiamento. Solo qualche anno fa, erano visti come qualcosa da nascondere a tutti i costi. Se vogliamo fare un viaggio, e parlare di storia (per poco giuro), già dagli antichi egizi le donne si preoccupavano di coprire le loro trecce grigie. L’intero processo era svolto con riserbo.

Poi dopo la metà degli anni ’50, la campagna pubblicitaria americana “Does she… or not she” di Clairol (precisamente del 1956) insinuò il dubbio che si potesse scegliere. Anzi, di più. Portò i capelli bianchi ad essere argomento di dibattito. Sono quelli gli anni in cui lo stigma sull’imbiancarsi della chioma ha cominciato a sbrindellarsi, fino ad arrivare ai giorni nostri. Oggi, in gran parte a causa della pandemia, sempre più persone hanno perso il controllo delle loro tinte abituali. Alcuni hanno scelto di colorarsi i capelli per mantenere l’espressione di sé, mentre altri hanno scelto di abbracciare i loro grigi.

Credit IG @silvergirl.mx

Diventare grigi, che una volta era considerato vergognoso o sciatto, ora sta diventando un atto rivoluzionario, soprattutto per le donne. Per arrivare in fondo alla soluzione del “Tingere o non tingere?”, bisogna scavare a fondo e scoprire le motivazioni dietro entrambe le scelte. Uno dei modi più semplici per esprimerti è tingersi i capelli. Il colore dei capelli è un’estensione della tua personalità e un modo semplice per esprimerti. Per non parlare del fatto che uno splendido colore di capelli fa trasparire la tua sicurezza. C’è da dire che il colore bianco dei capelli possiede moltissimi pregi, tra cui quello di illuminare il viso e ammorbidire i tratti. 

Sono proprio queste doti vengono esaltate ancor di più da tagli morbidi, dinamici o addirittura super messy. Non bisogna scordarsi infine che i capelli non diventano bianchi in sincrono. Molto probabilmente alcune ciocche diventeranno ingrigiranno prima di altre, oppure in alcune zone della testa spunteranno moltissimi fili argentati rispetto ad altre. Anziché essere un disagio questa situazione potrebbe trasformarsi in un’opportunità. Il grigio più chiaro e più scuro potrebbe essere utilizzato, per l’appunto, per realizzare un estroso contouring in bianco e nero.

Olio di lavanda sui capelli: il tocco magico che aspettavamo