Donald Trump

@ Evan El-Amin / Shutterstock

Trump non riesce a lavarsi bene i capelli e modifica una legge del 1992

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Donald Trump sta affrontando diverse battaglie; come sappiamo gli Stati Uniti sono attualmente uno dei Paesi ancora molto colpiti dall’emergenza sanitaria, ma a preoccupare il Presidente c’è anche altro. Secondo Trump, infatti, l’attuale portata di acqua rilasciata dai soffioni delle docce non sarebbe adeguata e non consentirebbe di risciacquare bene i capelli dopo lo shampoo. Il suo entourage, quindi, ha ufficialmente proposto di modificare una legge del 1992 andando però in contrapposizione agli sprechi idrici in città.

Leggi anche: Capelli puliti più a lungo? Ecco come rimandare lo shampoo

Trump e la sua battaglia per i capelli perfetti

I capelli di Donald Trump sono conosciuti in tutto il mondo; il Presidente tiene moltissimo alla sua chioma ed è ovviamente un suo tratto distintivo. Il marito di Melania ha spesso dichiarato che i suoi capelli devono essere perfetti, altrimenti non è possibile presentarsi in pubblico; ai cronisti della Casa Bianca, il Presidente ha spiegato che è impossibile lavare bene i capelli con la scarsa pressione che fuoriesce dalle docce degli Stati Uniti. Ecco le sue bizzarre parole:

«Aprite la doccia e se siete come me, non potete lavare per bene i vostri bei capelli. Bisogna sciacquarsi 10 o 15 volte invece di una sola».

Questa dichiarazione non rimarrà campata per aria. Pare, infatti, che l’amministrazione di Trump abbia proposto ufficialmente di modificare il limite massimo di galloni di acqua. Così facendo però si andrebbe a intaccare l’eventuale spreco idrico tenuto sotto controllo dalla legge del 1992.

La reazione dei cittadini

Ovviamente l’opposizione di Trump si è scagliata a sfavore di questo provvedimento elettorale che vede contrari anche le associazioni di consumatori.

Andrea deLaski, Direttore dell’Eliance Standards Awarness Project ha dichiarato che si tratterebbe di un’idea sciocca e bislacca. Queste le sue parole.

«Con una pandemia in atto, una grave siccità a lungo termine e gli effetti disastrosi del cambiamento climatico, i soffioni della doccia sarebbero l’ultimo dei problemi».

Insomma, a quanto pare il Presidente Trump dovrà recarsi in un altro Paese se vorrà avere dei capelli davvero davvero perfetti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1984, laureata in comunicazione d'impresa, da sempre appassionata di capelli. Sempre al passo coi tempi, ama seguire le ultime tendenze in fatto di bellezza.