Vai al contenuto

Tagli

Capelli pari o capelli scalati: pro e contro. Qual è il taglio giusto per me?

La sfida fra capelli pari e capelli scalati non smetterà mai, ne siamo sicuri. Da un lato ci sono donne che amano le sobrietà di un taglio ordinato e senza fronzoli, dall’altro quelle che rivendicano l’importanza di scalare le proprie lunghezze in favore di una chioma movimentata e ricca di brio. In entrambi i casi, comunque, ci sono dei pro e dei contro. Eccoveli tutti serviti!

Capelli pari

I capelli pari, come abbiamo detto, offrono grande disciplina alla chioma e non hanno grandi pretese. Ma quali sono i pro e i contro di questo stile?

Pro
I capelli pari medi o lunghi permettono di realizzare tantissime acconciature raccolte senza che insorgano ciocchette di diversa lunghezza a rovinare il risultato. Oltre agli chignon, anche code e trecce assumono grande volume e pienezza dalle radici alla punta.
Se la troppa disciplina non vi piace più di tanto, una chioma para può essere alleggerita da una frangia o un ciuffo laterale che la renderanno diversa e sbarazzina con un semplice ritocco.
I capelli pari sono perfetti per chi ha una chioma sottile e diradata, poiché un taglio scalato farebbe perdere troppo volume.
Contro
I capelli pari necessitano che la chioma sia sempre in ordine, sana e luminosa dall’attaccatura fino alle punte, proprio perché il taglio mette in evidenza le imperfezioni, qualora ce ne fossero, come ad esempio le doppie punte.

Capelli scalati

Pro
I capelli scalati valorizzano ogni tipo di capello e ogni tipo di viso. Le chiome ricce vengono alleggerite, quelle mosse esaltate nel loro movimento naturale e quelle lisce assumono volume immediato.
I capelli scalati rappresentano il giusto taglio per mettere in risalto tutte le sfumature della propria chioma, motivo per il quale si adattano perfettamente a tecniche come balayage, fame framing e via dicendo.
Contro
Come accennavamo all’inizio, con i capelli scalati, diversamente dai capelli pari, è difficile realizzare delle acconciature raccolte, soprattutto se il taglio tende a essere medio-corto.

“Bixie Cut”, tutto quello che c’è da sapere sul nuovo taglio del 2022