Capelli-ricci-cover

Capelli ricci, 8 consigli da seguire per evitare l’effetto crespo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Capelli ricci, croce e delizia! Chi ha i capelli ricci lo sa, la chioma riccia è difficile da gestire quanto di grande effetto ma ora vi sveleremo 8 consigli da seguire e a cui fare attenzione per averli al meglio e combattere l’effetto crespo.

Essere infatti pienamente soddisfatte dei capelli ricci è davvero difficile, a quante di voi sarà capitato di “odiare” la vostra chioma riccia dopo il lavaggio?

Per non parlare dell’asciugatura, la messa in piega dei capelli ricci è sempre un mistero? Come risulteranno? Bellissimi e voluminosi, definiti e vaporosi oppure nel peggiore delle ipotesi piatti e crespi.

Per avere dei capelli ricci meravigliosi e d’impatto esistono però degli aspetti a cui bisogna prestare particolare attenzione.

1. Scegliere lo shampoo adatto

La scelta dello shampoo da utilizzare è fondamentale. Mai fidarsi di uno shampoo qualsiasi, occorre per i capelli ricci un prodotto specifico per questo tipo di capigliatura.

Ad esempio uno shampoo senza fosfati, che non appesantisca il riccio e al contempo lo renda più definito, utile per una migliore idratazione della chioma.

Molto importante è anche l’uso di shampoo purificanti, da testare una o due volte la settimana, per eliminare le impurità del cuoio capelluto riccio che tende a trattenere molto spesso accumulo di prodotto.

2. Non lavarli troppo spesso

Al bando i lavaggi continui e frequenti. Per chi possiede i capelli ricci un lavaggio esagerato è deleterio: i capelli potrebbero sfibrarsi e seccarsi più di quando non lo siano.

In alternativa esistono in commercio alcuni tipo di balsamo che non necessitano di risciacquo, i cosiddetti “leave-in”.

3. Usare la spazzola

Ricce, dite addio alla spazzola. I capelli ricci sono difficili da pettinare, il momento giusto per farlo è sotto la doccia dopo aver applicato un buon balsamo.

Attenzione però mai utilizzare la spazzola ma solo un pettine a denti larghi, meglio se in legno. Per districare i capelli inoltre seguite un movimento dal basso verso l’alto e mai il contrario.

4. Applicare la maschera una volta a settimana

Uno degli annosi problemi per chi ha i capelli ricci è l’effetto crespo dovuto a una scarsa idratazione dei capelli. Per ovviare a questo tipo di disagio una buna maschera idratante può fare al caso vostro.

Basta applicarla almeno una volta a settimana, distribuirla sulle ciocche e soprattutto sulle lunghezze, e lasciarla in posa per 15 -20 minuti e risciacquare abbondantemente il prodotto.

5. Tamponare i capelli con un asciugamano in microfibra

Dopo averli lavati accuratamente, i capelli ricci necessitano di una particolare cura anche in fase di asciugatura con l’asciugamano.

L’asciugamano in microfibra è un valido alleato, al posto di quello in cotone o di materiale sintetico, per tamponare i capelli ed evitare di spezzarli e danneggiarli.

6. Attenzione all’asciugatura e al calore eccessivo

Asciugare una capigliatura riccia potrebbe risultare fastidioso perché richiede molto tempo in quanto questo tipo di capigliatura trattiene molta umidità.

Mai però farsi scoraggiare e lasciare i capelli umidi, perché potrebbero perdere di definizione. Soprattutto prima di andare a dormire: il rischio è quello di svegliarsi con una chioma piatta e senza vita.

Inoltre per asciugarli utilizzate un phon a temperatura medio-bassa: il calore eccessivo potrebbe sfibrare e inaridire la chioma e in alcuni casi renderla più fragile.

Molte utile per l’asciugatura è quindi un diffusore, un accessorio indispensabile, per alleggerire il getto d’aria e non rovinare i ricci.

7. La federa del cuscino

Potrà sembrarvi strano ma i capelli ricci risentono particolarmente del contatto con con la federa del cuscino.

Per una migliora resa dei capelli l’ideale è scegliere una federa in raso o in seta per evitare qualsiasi attrito che potrebbe danneggiare i capelli.

8. Toccare meno possibile i capelli

Giocare di continuo con i ricci non fa bene alla chioma.

Passare le dita tra i riccioli oppure spostare la chioma da una parte dall’altra alimenta l’effetto crespo e rende ancora di più ingestibili i capelli, oltre a sporcarli.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1984, laureata in comunicazione d'impresa, da sempre appassionata di capelli. Sempre al passo coi tempi, ama seguire le ultime tendenze in fatto di bellezza.