Capelli uomo 2022, avete sentito parlare della tecnica dei sei mesi?

Chi è che non ha avuto più o meno lo stesso taglio di capelli per un decennio?! Spesso lo stesso parrucchiere e ancora più spesso le stesse direttive su come/quanto tagliare: “Mi raccomando la sfumatura ai lati non più corta di 1 cm”. D’altro canto chi non ha commesso anche errori micidiali nei suoi primi 30 anni di vita.

Sono tanti gli hair stylist di celebrità che hanno lavorato al fianco di star del calibro di Ryan Reynolds, Shawn Mendes e Robert Pattinson. Tutti uomini con dei bei capelloni. I capelli che tutti i ragazzi e gli uomini vorrebbero. E qui si fa l’argo l’idea dei sei mesi. Per molti uomini il barbiere è un appuntamento bisettimanale. Quello dei sei mesi è un viaggio formato da tre tagli di capelli, tra un taglio e l’altro passano dalle sei alle otto settimane.

Capelli uomo 2022, la tecnica dei sei mesi e il taglio più alla moda

Gli uomini devono continuare ad aggiornare il proprio stile perché i loro capelli cambiano colore e densità man manoper colpa dell’invecchiamento. Indosseresti la stessa maglietta ogni giorno della tua vita? La risposta è no. Ma di che si tratta in senso stretto? La tecnica è quella di cambiare taglio ogni sei mesi. Anche se di poco. Bisogna aspettare fino a quando non si sente il bisogno di una rifinitura. Il consiglio è quello di modellarlo in un modo nuovo ogni giorno: spettinati, gellati da una parte, stirati all’indietro. Ma anche un bel ciuffo da un lato.

Il taglio uomo 2022 più versatile? Un taglio medio lungo molto versatile, da portare con capelli leggermente ribelli e la riga nel mezzo, che riporta in auge il floppy haircut con i ciuffi che ricadono ai lati del viso. Un look androgino che, su TikTok, è interpretato perfettamente dal tiktoker e youtuber Chase Hudson aka Lilhuddy. Ecco questo potrebbe essere un discreto scossone per l’universo capelli uomo 2022.

Tagli uomo 2022, perfetti per ventenni e cinquantenni: il nuovo trend è inclusivo

Tag: