Se volete comprendere quale sia il giusto taglio corto per il vostro viso, non è sufficiente sfogliare le nostre fotogallery e indicare al vostro parrucchiere di fiducia il look che sembra essere maggiormente “ispirante”. Bisogna infatti cercare di essere particolarmente severe con se stesse, andando a scoprire quali sono le caratteristiche del proprio viso e, di conseguenza, individuare il taglio che possa premiare i vantaggi e celare gli svantaggi.

Fortunatamente, gli esperti del settore non sono certo avari di consigli! Qualche giorno fa ci siamo ad esempio imbattuti sulla guida del parrucchiere L’Oreal Professionnel, Santino Ciaffoni, che su Vanity Fair ha ricordato qualche utile spunto interpretativo.

2. Viso quadrato

Il viso quadrato deve essere “addolcito”. Pertanto, “quando un viso presenta angoli spigolosi, meglio optare per tagli scalati, lunghi e spettinati, perché le ciocche scomposte eliminano la durezza dei lineamenti e coprono i laterali del viso. Anche il ciuffo laterale va bene, perché fa sembrare più piccola la fronte e la linea della mascella” – suggerisce l’esperto, ricordando come sia meglio evitare i tagli geometrici e, di contro, sia utile cercare di dare movimento. “Per quanto riguarda le pettinature, consiglio ricci, onde e i raccolti morbidi e spettinati (guarda le pettinature per un neo romantic look), con ciocche libere che superano la mandibola”.

corti e mossi @capellistyle.it