Sempre più richiesto e apprezzato dalle donne maggiormente attente al proprio look, il tonalizzante per capelli è un prodotto che ha come principale finalità quella di ravvivare il colore di una chioma. A seconda della base e della varietà dei pigmenti, è possibile tonalizzare capelli naturali e non con risultati differenti. Una capello chiaro è il più versatile perché si presta maggiormente a modificarsi con l’applicazione di un tonalità più scura o simile.

Questa tipologia di prodotto professionale è utilizzato spesso anche in salone per rendere più omogenei i capelli che hanno subito schiariture e decolorazioni. Parliamo infatti di procedure che privano la chioma dei pigmenti naturali e che possono ottenere un buon supporto proprio dalla coerente azione del tonalizzante. Quest’ultimo funziona più o meno come una maschera e contribuisce a far sì che i capelli risultino sempre luminosi, specialmente dopo che il colore è scarico e necessita di brillantezza.

Migliori tonalizzanti per capelli: come trovarli (e usarli)

Tra i tonalizzanti per capelli di migliore qualità e efficacia sul mercato, si sono da tempo ritagliate un ruolo di leader le maschere professionali vegane e cruelty free Colour Refresh, a marchio Maria Nila. Si tratta di una vera e propria gamma di prodotti specifici per apportare immediati benefici a ogni chioma, privi di solfati e parabeni, e confezionati in imballaggi realizzati senza emissioni di Co2.

Prodotti qualitativamente impeccabili, sostenibili sotto il profilo ambientale e – siamo certi che non guasta – facili da usare. Contrariamente a quanto pensano molte donne, infatti, tonalizzare i capelli a casa propria non è certo un’impresa impossibile da realizzare anche per quelle persone che non hanno una grandissima esperienza in questo campo.

Naturalmente, per poter ottenere un risultato degno di nota (o per lo meno vicino al proprio ideale!) sarà necessario prendere qualche accorgimento e qualche miglior cautela, ricordandosi – ad esempio – che bisogna utilizzare il tonalizzante solamente sulle ciocche che si desidera effettivamente trattare, e che il prodotto non dovrebbe entrare in contatto con la base.

Nel far ciò… non siate troppo ansiose: i prodotti di questa linea non sono infatti aggressivi e, dunque, anche se dovesse avvenire un contatto tra il tonalizzante e le parti della chioma che non avrebbero dovuto divenire oggetto di tale trattamento, il colore non andrà comunque a deperirsi. Sul mercato esistono comunque diverse soluzioni più aggressive a base di pigmenti diretti che hanno maggiori difficoltà a scaricare e possono dare vita, sbiadendo, a delle chiazze poco attraenti. Per questo è consigliabile scegliere un prodotto con un formulato delicato e affidabile.

Prodotti antigiallo per capelli biondi

Tra i prodotti professionali in grado di fornire i migliori supporti per tutte quelle donne che desiderano poter dare alla propria chioma bionda una nuova luminosità, spiccano gli appositi trattamenti illuminanti a marchio Hair Studio Pro. Anche qui troviamo dei particolari pigmenti che consentono di evitare l’effetto antigiallo per i capelli più chiari. Nonostante possa risultare strano, il colore che contrasta arancione o giallo derivante da un colore scarico è il viola; di qui la creazione di linee a base di pigmenti viola come Sheer Silver (sempre a marchio Maria Nila).

Attraverso un coerente utilizzo di maschere simili, sarà possibile ripristinare la brillantezza dei riflessi dorati dei propri capelli, evitando dunque di subire gli sgradevoli effetti di una chioma spenta, stanca e sfibrata in seguito alla sottoposizione a trattamenti chimici o stress meccanici. In particolare, i trattamenti HSP sono tre per ogni tipologia di biondo: Platinum Mask, Silver Mask, Gold Mask.

Tutte e tre le maschere si avvalgono di una composizione delicata per la chioma, a base di cheratina vegetale, pigmenti, collagene e acido ialuronico. In più, possono essere utilizzati con facilità dopo un lavaggio e una tamponatura della chioma. Sarà a quel punto sufficiente indossare dei guanti per proteggere le mani dal contatto con il colore e applicare il trattamento più adatto al proprio biondo sulle lunghezze e sulle punte, andando a distribuirlo in modo uniforme con l’ausilio di un pettine. L’applicazione è rapida e lo stesso vale per la posa. Dopo qualche minuto, una volta effettuato il risciacquo si potrà procedere con l’asciugatura scoprendo la nuova brillantezza della propria chioma.

Per chi ha schiarito fino al biondo, il risparmio è notevole, specialmente considerati i costi dei trattamenti professionali in salone. Non solo: abbinando shampoo e condizione antigiallo, il colore mantiene la propria brillantezza più a lungo. Chi ha decolorato per sfoggiare una chioma chiara, potrà prendersi cura dei propri capelli comodamente a casa con il giusto arsenale, estremamente utile anche dopo un’estate trascorsa al mare.