Vai al contenuto

Make Up

Come scegliere il correttore per pelli mature e dire addio alle occhiaie (per sempre)

Al giro di boa dei 35 anni, è possibile scorgere un cambiamento radicale della nostra pelle. Ciò vuol dire che dovremo salutare la nostra skin care e i nostri prodotti make up base di fiducia, per qualcosa di più efficace e anti aging. Il correttore per pelli mature sarà proprio irrinunciabile.

Meryl Streep

E quando oltre alle classiche rughe d’espressione cominceranno a diventare delle effettive rughe nei  cosiddetti “punti critici”, la questione principe sarà quella di lavorare sulle ombre del viso. Le tanto odiate ombre che via via saranno sempre più difficili da mascherare. Partendo dagli occhi ci chiediamo, qual è e come si applica miglior correttore per pelli mature? La grana della pelle è inesorabilmente cambiata e, lasciando da parte marca e coprenza del prodotto, il fondotinta migliore per pelli mature ha una texture molto fluida o addirittura liquida. È grazie a ciò che sarà possibile stenderlo più facilmente, evitando l’accumulo nelle rughette che non fa altro che accentuarle.

Correttore per pelli mature come sceglierlo e metterlo senza sbagliare

Polpastrelli o beauty blender inumidita, poco importa, fondamentale invece lavorarlo per bene e soprattutto scegliere la tonalità giusta.  La regola da seguire è la seguente: ll colore giusto di fondotinta o correttore è mezzo tono o al massimo un tono più chiaro del colore del nostro incarnato. Poi se l’occhiaia isulta particolarmente scura, la soluzione sarà quella di prendere un correttore per pelli mature sì, ma colorato, che ne neutralizzi il violaceo. Per le occhiaie viola l’ideale è scegliere un correttore giallo. Per le occhiaie bluastre si dovrà optare per un correttore arancione e infine per le occhiaie verdastre per un correttore rosso o rosa. Dopo aver annullato il colore delle occhiaie, allora si potrà procedere con il correttore. Ottimo l’utilizzo di una cipria che eviterà il famoso accumulo di prodotto tra le pieghette.

Eyeliner spiritoso, ombretti opachi e (tanto) blush: i trend make up primavera 2022