salone parrucchiere

Foto: © Gemenacom / Shutterstock

Aumentano i prezzi dei parrucchieri e non solo. Ma perché?

Il lockdown è finito e questo vuol dire che finalmente possiamo tornare nei nostri amati locali, a bere, a mangiare fuori e a sederci sulla poltrona dei nostri parrucchieri. Nonostante abbiamo riacquistato la nostra libertà, c’è comunque qualche restrizione e qualche impedimento: come si vociferava nel periodo di quarantena, infatti, c’è stato un aumento di prezzi in alcuni esercizi commerciali. Quali sono i motivi? Ve lo sveliamo subito.

I motivi dell’aumento di prezzo

I motivi, in realtà, sono molteplici; se da una parte vi è il bisogno di ricominciare, vi è anche la consapevolezza di dover rientrare di più di due mesi con un guadagno pari a zero. Alcuni esercizi commerciali hanno quindi alzato i prezzi dei loro servizi. C’è anche da dire che estetisti, barbieri e parrucchieri hanno sulle loro spalle la spesa di materiale per la sicurezza personale: mascherine, guanti, kit monouso sono tutti a carico del responsabile dell’attività. Ma questo giustifica un aumento di prezzi per il trattamento?

Non solo parrucchieri ma anche bar e ristoranti. Le inchieste portate avanti fino a ora hanno rilevato un aumento fra i 10 e i 30 centesimi sulla consumazione di un solo caffè, mentre panini, snack e bibite oscillano fra il 10 e il 20% in più, come riporta Il Sole 24 Ore. A conti fatti, l’aumento è sostanziale. Ma non è finita qui!

Anche i parrucchieri fra shampoo, tinte e messe in piega rincarano i prezzi di un terzo. Questo sembrerebbe l’unico modo per rientrare dei costi extra dovuti ai materiali anti-Covid, come dicevamo. È anche doveroso ammettere che, molti di questi artigiani e proprietari di p.iva, non hanno ricevuto sussidi o aiuti dal governo da marzo; una situazione incresciosa che ha rischiato di mandare intere famiglie sul lastrico.

Anche il Codacons – il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori – vuole vederci chiaro. Carlo Rienzi, Presidente dell’Associazione, ha dichiarato al Corriere della Sera che si augura che gli aumenti di prezzo rilevati in questi pochi giorni siano solo casi isolati e che non si vada via via verso un aumento generale atto a rimanere invariato nel tempo. 

Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze