Vai al contenuto

News

Voragine nel mondo della moda: morta la stilista giapponese

È morta all’età di 96 anni Hanae Mori, la prima stilista asiatica ad entrare nell’esclusivo mondo dell’haute couture. La stilista giapponese, le cui eleganti creazioni sono state indossate da personaggi di alto profilo da Hillary Clinton all’imperatrice Masako, è morta giovedì 18 agosto, ha detto il suo ufficio alla CNN via e-mail.

Nessuna causa di morte è stata fornita nella dichiarazione della società, che ha aggiunto che un servizio funebre è già stato tenuto con parenti stretti. Nata nella prefettura di Shimane, in Giappone, nel 1926, Mori aprì il suo primo studio a Tokyo, Hiyoshiya, nel 1951, e altri tre anni dopo. Gran parte della sua carriera iniziale è stata dedicata alla realizzazione di costumi per l’industria cinematografica durante un periodo considerato l’età d’oro del cinema giapponese.

Ma le sue ambizioni erano globali, anche in un momento in cui i nomi degli stilisti asiatici si registravano a malapena nelle capitali della moda occidentale. Le sue visite a New York e Parigi negli anni ’60 si sono rivelate formative, così come l’incontro con Coco Channel durante il quale la stilista francese le ha suggerito di provare un abito arancione particolarmente acceso.

È morto Patrick Demarchelier: lascia una voragine nel mondo della moda