Vai al contenuto

News

È morto Patrick Demarchelier: lascia una voragine nel mondo della moda

Il fotografo di moda francese Patrick Demarchelier, noto per le sue fotografie iconiche delle donne più glamour del Ventesimo secolo, è morto giovedì 31 marzo all’età di 78 anni. Così recita una dichiarazione pubblicata sul suo account Instagram ufficiale.

Al momento nessuna causa di morte è stata resa note. In una dichiarazione alla CNN, la Staley-Wise Gallery di New York, che rappresenta il lavoro di Demarchelier, lo ha descritto come “un fotografo brillante che aveva uno straordinario senso dello stile classico ed elegante, sicuramente il migliore della sua generazione”. I suoi rappresentanti di Los Angeles, la Fahey/Klein Gallery, hanno nel frattempo affermato via e-mail “ci mancherà”, aggiungendo che “ha demistificato il mondo della moda e creato immagini che risuonano con una bellezza naturale”. Lascia la moglie Mia, i suoi tre figli e tre nipoti.

Sebbene Patrick Demarchelier sia diventato noto come fotografo personale di Lady Diana Spencer, ora rappresenta l’icona del fotografo di moda, trascorse la sua prima infanzia nella tranquilla città portuale di Le Havre. Nato lì nel 1943, durante l’occupazione tedesca della Francia, si è trasferito a Parigi all’età di 20 anni e ha lavorato con il famoso fotografo di moda svizzero Hans Feurer e il pioniere della street photography Henri Cartier-Bresson. Anche se Patrick si è sempre considerato un autodidatta. “Non ho qualifiche formali, solo la scuola di vita”, ha detto nel 2003, secondo un profilo di Vogue. “Ho imparato di più semplicemente scattando foto; molte foto”.

Capelli biondi in primavera: il colore a cui ambire si chiama Lumi Lights (ma non è per tutti)