Vai al contenuto

Guide

I pro e i contro di fare ‘oiling’ su capelli e cuoio capelluto: tutto sulla tecnica

L’umidità è senza dubbio molto importante per lo sviluppo dei tuoi capelli. Per mantenerli forti e sani, oliare il cuoio capelluto può funzionare enormemente. Sebbene ci siano molti vantaggi nell’aggiungere olio al tuo regime di cura dei capelli, una cosa troppo buona può essere dannosa. La moderazione è fondamentale.

Ci sono sia pro che contro nel fare oiling al cuoio capelluto. Ecco alcuni dei vantaggi e degli svantaggi

Pro di oliare il cuoio capelluto
Idrata il cuoio capelluto: oliare il cuoio capelluto è un ottimo modo per aggiungere utili vitamine, minerali e acidi grassi ai capelli. Questi ingredienti contribuiscono a nutrire il cuoio capelluto, incoraggiare la crescita e mantenere l’idratazione. Stimola la circolazione sanguigna: massaggiare l’olio sul cuoio capelluto aiuta a stimolare la circolazione sanguigna e contribuisce a rilassare il corpo. Aiuta il cuoio capelluto secco e la forfora: il cuoio capelluto secco può essere estremamente fastidioso e imbarazzante. Niente come vedere i fiocchi e accumularsi mescolandosi con i tuoi ricci. L’idratazione che l’olio aggiunge al cuoio capelluto è sufficiente per lasciarlo idratato, prevenendo la formazione di squame e forfora.

Contro di oliare il cuoio capelluto:
Può rendere i tuoi capelli unti: troppo olio può dare ai tuoi capelli un aspetto eccessivamente lucido e sporco. L’aggiunta di olio sopra l’olio naturale prodotto dai tuoi capelli può essere un po’ troppo. Se applichi con moderazione, puoi evitare l’aspetto grasso. Troppo olio può causare accumuli: puoi oliare il cuoio capelluto per prevenire la forfora e l’accumulo, ma troppo olio lo incoraggerà! Quando permetti all’olio di penetrare nel cuoio capelluto, può causare infezioni. Finché mantieni il tuo programma di lavaggio, puoi evitare l’eccesso di olio nei capelli.

Come si fa ‘plopping’ ai capelli ricci: per una piega definita e mai crespa