Kit ricostruzione unghie, cosa comprende e quanto costa

Questi set sono pensati per tutte quelle donne che desiderano avere sempre unghie bellissime, ma non vogliono spendere soldi dall’estetista ogni volta. Non solo, un buon kit permette anche d’intraprendere la carriera di onicotecnica. Prima di acquistarlo però, ricordatevi che dovreste fare almeno un corso accreditato e solitamente insieme ai soldi spesi per l’iscrizione, vi viene fornito tutto il materiale per iniziare. Non sono forse kit completi al 100%, ma quello che manca potete acquistarlo in separata sede.

Se il corso lo avete già fatto ma non avete ricevuto il materiale, dovete acquistarlo. Ricordatevi che un kit per la ricostruzione di buona qualità, costa qualche decina di euro, ma è un investimento iniziale e permette nel breve-medio periodo di risparmiare un bel po’ di soldi. I migliori kit costano sulle 200€, considerando il costo di una sola seduta dall’estetista, probabilmente avete risparmiato nel giro di 3 o 4 ricostruzioni! Senza togliere niente alla soddisfazione di potersi creare da sole delle unghie bellissime ogni volta che si desidera, senza più doversi preoccupare di prendere l’appuntamento o dover spendere denaro!

Kit ricostruzione unghie: tutte le cose che vi occorrono

  • Gel UV: se desiderate ricostruire le unghie in gel, è necessario. Potete optare per i gel trifasici, cioè tre differenti prodotti destinati alla base, la creazione della struttura e la copertura finale. Oppure potete scegliere di acquistare il gel monofasico, un prodotto che racchiude le tre funzioni precedenti!
  • Gel camoufage: è un optional ma se desiderate intraprendere la carriera di onicotecniche, non potete rimanere di molto il suo acquisto. Molte future clienti potrebbero chiedervi l’effetto che questo esatto gel sa regalare! Offre all’unghia un colore naturale, simula in pratica le tonalità reali. Viene richiesto da quelle donne le cui unghie non sono molto sane, ma vogliono conferirgli questo aspetto.
  • Gel colorati: un kit ricostruzione unghie non può essere privo di qualche gel colorato. Poi sarete voi un po’ alla volta ad acquistarne di nuovi. Potete scegliere tra i colori pastello, quelli fluo, i cremosi o i lucenti. Non mancano quelli a doppio colore oppure, quelli che vi regalano effetti particolari! Ne esistono di diversi anche glitterati.
  • Monomero e polimero: sono i due prodotti necessari per un kit ricostruzione unghie in acrilico. Sono il liquido e la polvere.
  • Primer: va applicato sull’unghia prima di applicare il gel o l’acrilico. Permette di far aderire meglio tutta la struttura. Si applica come uno smalto e si asciuga all’aria. Sgrassa infatti l’unghia.
  • Cleaner: questo liquido serve per la ricostruzione in gel. Si applica dopo che le unghie sono state sotto la lampada UV. Rimuove quella sensazione di “appiccicoso” e rimuove anche i residui della limatura.
  • Lima e buffer: le lime e i buffer sono necessari, permettono di dare una forma all’unghia, come quella a mandorla oppure quadrata. Il buffer serve per sgrassare un po’ l’unghia all’inizio. Entrambi gli strumenti poi servono a dare una forma alla tips oppure alla ricostruzione in acrilico.
  • Fresa: la fresa per le unghie è uno strumento che non può mancare! Non tutte le onicotecniche però la utilizzano. In tante preferiscono rimuovere il gel, perché a questo serve la fresa, con le semplici lime per le unghie. Utilizzando quelle a grana dura per i primi strati e a grana morbida per quelli più vicini al letto ungueale. E’ premura della specialista di non togliere lo strato di gel più vicino all’unghia, per evitare di rovinarla. Perché la fresa funzioni deve essere collegata alla presa elettrica. Possiede varie testine di dimensioni e durezza differente. Rotea velocemente grazie alla corrente. Quando resta per più di un secondo nello stesso punto, la cliente percepisce un grande calore all’unghia che si trasforma presto in dolore. In pratica, dovete saperla usare!

  • Lampada UV: serve per la ricostruzione in Gel, ma non per quella in acrilico. Viene usata per polimerizzare il gel quando è steso sull’unghia. Senza, il gel non diventerebbe mai duro.
  • Pennelli: ne esistono tantissimi. Di base comunque vi servono i pennelli per stendere i primi strati di gel, quelli per il colore e se intendete praticarla, tutti quelli per una buona nail art!
  • Tip o cartine: sono due differenti strumenti utilizzati per ricostruire l’unghia e renderla più lunga. Chi ha le unghie fragili e impiega molto tempo a farle crescere, spesso opta per l’allungamento artificiale. Oggi però, è molto più comune la semplice ricopertura in gel, che consente all’unghia di crescere senza spezzarsi, con i suoi tempi. Ricorrono a tip o cartine soprattutto le donne che devono affrontare un evento particolare, come può essere il matrimonio ad esempio.
  • Kit per unghie: spesso non è compreso, ma comunque serve. Comprende oltre alle già citate lime, lo spingi cuticole (sostituibile con i bastoncini d’arancio), il taglia cuticole e il taglia unghie.

Quanto costa un Kit ricostruzione unghie?

Un kit ricostruzione unghie comprende più o meno quanto elencato qui sopra. Alcuni sono più completi di altri, ma anche la qualità può cambiare davvero tanto. Su internet potete trovare vari modelli in vendita. Si parte dai 30€ e si arriva ai 200€ circa. Qualche kit forse costa anche un po’ di più.

E’ molto importante comunque non puntare troppo al risparmio. Per quanto oggi non ci dispiaccia conservare qualche decina di euro in tasca, è bene non andare a discapito della salute. Quando acquistate il vostro kit dovete assicurarvi che sia presente il marchio del Ministero della Salute Italiano. Deve provenire dall’Europa o dall’America e avere il simbolo CE. Il quale si traduce nella conformità accreditata da parte dell’Europa.

Kit troppo economici possono danneggiare l’unghia o comunque compromettere la riuscita della ricostruzione. Tenete in considerazione che il prezzo cambia in base al: numero di lime e di pennelli, la qualità del forno UV, la qualità o la presenza della fresa, il numero di colori disponibili e se è presente tutto il necessario per fare la nail-art.

Al momento della scelta quindi, valutate che sia presente tutto il necessario per quello che è il vostro scopo e ovviamente che sia autorizzato dall’Unione Europea. Preventivate di dover acquistare qualcosina in più, ma acquistando tutto ciò che vi serve nel kit ricostruzione unghie, avrete un bel risparmio!

Come rassodare i glutei

Come rassodare i glutei: cosa fare per prepararsi all’estate

25 tagli corti ideali per l’estate in arrivo! Tutti i nuovi trend del momento!