Guide

Lavarsi i capelli tutti i giorni fa bene o fa male?

Ogni quanto tempo bisogna lavarsi i capelli? Cerchiamo di saperne un po’ di più con questo nuovo approfondimento al giusto uso dell’acqua!

Lavarsi i capelli tutti i giorni fa bene o fa male?

Una delle domande che giungono più frequentemente nella nostra redazione è: lavarsi i capelli tutti i giorni fa bene o fa male? Fermo restando che, in caso di problemi, vi consigliamo di parlarne con un buon dermatologo di fiducia, che possa supportarvi nell’individuazione delle abitudini più corrette per poter trovare il giusto benessere, è comunque possibile fornire qualche indicazione di massima per potersi assicurare un miglior rapporto con la propria chioma.

Tante abitudini, poca chiarezza

Se domandate a dieci persone che cosa ne pensano sull’abitudine di lavarsi troppo spesso o troppo poco spesso i capelli, probabilmente otterrete numerose risposte differenti. Alcuni ritengono infatti che lavarsi i capelli molto spesso possa danneggiare e indebolire la chioma, tanto da diradarla. Altre persone ritengono invece che occorra lavare tutti i giorni i capelli con lo shampoo, soprattutto se si abita in contesti che potrebbero – con i loro fattori esogeni – “aggredire” la chioma con sporcizia e inquinamento. Ma quale è la strada più corretta da seguire?

Lavarsi i capelli tutti i giorni: ecco la “verità” (forse)

Il lavaggio quotidiano, o il lavaggio ogni 2 giorni, non è di per sè dannoso per i fusti o per il cuoio capelluto. Non esiste, d’altronde, una regola universale che – come sopra anticipavamo – possa valere per tutte le donne, e che possa idealmente indicare con quale frequenza bisogna detergere la chioma. Tuttavia, in questi casi deve sempre prevalere il buon senso, considerando che il lavaggio dovrà avvenire nel momento del bisogno, ovvero nel momento in cui si avverte che i propri capelli sono spenti, pesanti e non tengono la pettinatura.

In tale ambito, bisogna altresì smentire il “mito” che lavaggi frequenti possono far cadere i capelli, considerato che la frequenza di detersione non incide negativamente sulla struttura del capello. Semmai, a nuocere ai capelli, tanto da indebolire la chioma, sono i detergenti, troppo aggressivi, che se usati con regolarità possono effettivamente rovinare e indebolire il capello.

Quali prodotto è meglio utilizzare (e come)?

Ma allora quali sono i prodotti che bisognerebbe utilizzare per poter lavare i capelli senza danneggiarli? Un buon punto di partenza (per quello di arrivo dovreste parlarne con uno specialista di riferimento!) è quello di iniziare con shampoo delicati, con un pH neutro intorno a 5, specifici per ogni tipologia di cuoio capelluto e di capello. È inoltre fondamentale utilizzare sempre un balsamo, soprattutto se la propria capigliatura è medio lunga: in questo modo riuscirete ad assicurarvi la disponibilità di un prodotto che può contribuire alla formazione di una cuticola protettiva intorno ai fusti, che potrà preservarli dai danni meccanici, da quelli chimici, da quelli atmosferici.

Ricordate inoltre che c’è qualcosa che potete pur fare anche in fase di risciacquo, sotto la doccia: utilizzate acqua non toppo calda, e risciacquate bene la chioma per poter evitare che rimangano dei depositi di shampooe e balsamo in essa.

A questo punto, rinnovando l’invito a parlare con un buon specialista della salute della vostra chioma, al fine di arrivare all’individuazione delle migliori soluzioni per poter garantire alla stessa il miglior benessere, non possiamo che suggerirvi di dare uno sguardo alla gallery con la quale vogliamo chiudere il nostro odierno approfondimento, dove troverete decine di modelli utili per poter migliorare la conoscenza degli stili contemporanei al top del momento!

Provate pertanto a sfogliare questa gallery di fotografie di modelli moderni e in salute, che vi garantiranno probabilmente la migliore fonte di ispirazione per un look di sicura soddisfazione. Parlatene con un buon hairstylist per poter personalizzare su di voi il look e fateci sapere come è andata!

Previous ArticleNext Article