Vai al contenuto

News

Una maglia realizzata con capelli umani: la brillante idea viene dall’Olanda

Human Material Loop, è un progetto fondato dallo Studio Zsofia Kollar, ed esplora le possibilità di riutilizzo dietro lo scarto dei capelli umani. Nella fattispecie come materiale da integrare nell’industria tessile. Ma adesso cerchiamo di capire meglio qualcosa tutti insieme.

Come prova del concetto, hanno creato un maglione fatto di capelli biondi provenienti dall’Olanda. Soltanto in Europa, si stima che ogni anno vengano generati circa 72 milioni di kg di capelli umani. Questi capelli finiscono nelle discariche o ostruiscono i sistemi di drenaggio. I capelli umani sono un materiale filamentoso naturale, contenente circa l’80% di proteine ​​della cheratina. Quest’ultimo garantisce un’architettura complessa del capello ad altissimo peso molecolare.

Maglione di capelli, Human Material Loop è il progetto olandese anti spreco

Come materiale, i capelli umani sono abbondantemente presenti e prodotti localmente. È inoltre un materiale atossico, non irritante e anallergico. Ha un rapporto resistenza-peso paragonabile all’acciaio, essendo in grado di allungarsi fino a una metà e mezzo della sua lunghezza originale prima di rompersi. I capelli hanno il potenziale per essere usati come isolanti o, grazie alla loro qualità di assorbimento dell’olio, possono essere usati per profumare gli spazi o aiutare a ripulire le fuoriuscite di olio.

Ma ha un altro potenziale utilizzo: nell’industria tessile. L’industria tessile è il secondo inquinante, dopo l’industria petrolifera. La produzione di tessuti rappresenta il 10% delle emissioni di carbonio e l’industria della moda crea il 20% delle acque reflue del mondo. Come prova del concetto, Human Material Loop ha creato un maglione composto al 100% da capelli biondi olandesi provenienti da Amsterdam, filati e lavorati a maglia nei Paesi Bassi.

Cosa vuol dire toccarsi sempre i capelli? Il significato dietro a questa abitudine