Mangiarsi le unghie, come smettere di punto in bianco e per sempre

Mangiarsi le unghie può essere compulsivo, ed è un’abitudine incredibilmente sporca. Bisogna considerare il rosicchiarsi le unghie nasconde spesso qualcosa di più di una “fastidiosa abitudine”. ma come smettere di mangiarsi le unghie per sempre?

Spesso accompagnato dal desiderio di masticare cuticole, mangiarsi le unghie è un comportamento ripetitivo incentrato sul corpo che ci aiuta a far fronte all’ansia, allo stress e noia. Grazie ai numerosi recettori sensoriali presenti nella punta delle dita, rovinare la tua manicure offre comfort o concentrazione (anche entrambi). Identifica i fattori scatenanti, quindi “ottieni un po’ di spazio fisico e psicologico” da questi fattori scatenanti. Come modi alternativi per alleviare lo stress, si potrebbero provare attività fisiche estenuanti come le flessioni, o viceversa fare respiri profondi e sposare l pratica della meditazione. 

Mangiarsi le unghie come smettere di punto in bianco definitivamente

Se sei troppo agitato per inalare intensamente, tieni in mano dei cubetti di ghiaccio. Il ghiaccio in mano può regolare la tua temperatura e, a sua volta, le tue emozioni, dandoti i mezzi per fare respiri profondi e calmanti e lasciare le unghie in pace. Se queste tecniche non interrompono lo schema del mangiarsi le unghie, potrebbe aiutare coprirsi la punta delle dita con cappucci di gomma o nastro adesivo. Si parla di onicofagia e gli esperti lo considerano come un vero e proprio disturbo, che spinge una persona a mangiarsi unghie e cuticole. Utilizzare lo smalto pensato apposta per non mangiarsi le unghie. Si trova anche in farmacia e si tratta di uno smalto incolore e inodore, che al gusto risulta molto amaro. In questo modo, appena avvicineremo le mani alla bocca, le allontaneremo istantaneamente. Chewingum oppure un antistress potrebbero essere salvifici.

Come proteggere i capelli dai danni dell’inquinamento e dello smog