Vai al contenuto

News

Il parrucchiere che si è sbarazzato degli specchi in salone: perché l’ha fatto

La mantellina a collo alto, la luce spesso sparata in faccia, i capelli bagnati o la montagna di carta stagnola, e ore e ore a fissarci il viso allo specchio. Noi che notiamo ogni insicurezza esistente sul nostro viso, dalle borse sotto gli occhi all’asimmetria del naso. Beh, un salone di parrucchieri ha deciso di fare la differenza.

I professionisti di Not Another Salon hanno notato che così tante persone temevano di essere costrette a guardarsi per ore che hanno lanciato un nuovo trattamento che promette di eliminare l’autovalutazione per un’esperienza in salone che rafforza maggiormente la fiducia. Presentazione del taglio di capelli Mirrorless: un’opzione semplice ma efficace per rinunciare del tutto allo specchio o semplicemente utilizzarlo all’inizio dell’appuntamento per la consultazione iniziale.

Not Another Salon: il parrucchiere del futuro

“Da un punto di vista scientifico abbiamo sei volte più probabilità di ricordare il negativo che il positivo, quindi non importa quanto sia favoloso quell’ultimo momento di ‘rivelazione’ alla fine del servizio, non sostituirà mai le ore dolorose del nostro cliente sperimentato in precedenza come aveva il tempo di sedersi, fissare e mettere a parte le loro imperfezioni percepite”, afferma la fondatrice Sophia Hilton. “Il ‘taglio di capelli senza specchio’ elimina tutto ciò”.

“Quello che è importante ricordare è che lo specchio non è mai stato pensato per il cliente, in realtà era per il parrucchiere per bilanciare i tagli di capelli”. Ebbene, una volta chiarito questo concetto possiamo portare comunque avanti la tesi che riguarda tante persone: specchiarsi per un’ora (o più) può non far bene e abbassare l’autostima. E voi provereste questa formula senza specchio?

Dovresti lavarti i capelli prima di una tinta o un taglio dal parrucchiere?