Se siete alla ricerca di nuove acconciature da utilizzare con i vostri capelli fini, e non avete la minima idea da dove cominciare, di seguito trovate qualche utile spunto che, siamo certi, potrà costituire il giusto punto di partenza per una rivisitazione del vostro look, andando ad abbracciare uno stile facile da copiare e da personalizzare.

Dai tagli corti a quelli medi, passando per quelli lunghi raccolti a conchiglia, l’elenco delle potenziali alternative è talmente lungo e diversificato da risultare difficilmente sintetizzabile. Tuttavia, nulla ci vieta di provarci e, soprattutto, di offrirvi una nuova fotogallery con ottimi spunti da adattare!

Per quel che ci riguarda, il punto di partenza non potrà che essere l’assunto, ben noto, secondo cui i capelli fini sono sicuramente i meno adatti a portare dei tagli scalati, che contribuiranno a perdere ulteriormente in consistenza. Meglio pertanto cercare di creare l’impressione di un ottimo volume in altri modi, avendo accortezza di aggirare tutti i tradizionali ostacoli dei capelli fini, che ad esempio tendono ad elettrizzarsi e soffrono maggiormente, proprio perché più sottili e più leggeri. Ma niente paura: adottando alcuni rimedi naturali come i prodotti in commercio a base di oli e cere, riuscirete comunque a dare il meglio.

Per quanto concerne le acconciature, nella nostra fotogallery di oggi avete una piccola anticipazione delle tendenze più moderne. Per quanto concerne i raccolti, è comunque suggeribile evitare di tenere i capelli legati troppo a lungo, soprattutto se l’acconciatura richiede un “tirato” molto evidente (il rischio è infatti che si spezzino). Utilizzate invece mollette e forcine specifiche per questa tipologia di capelli, rinunciando a cotonature e lacche forti.

Detto ciò, non potrete che cogliere le migliori opportunità di stile. Potete ad esempio giocare con le trecce laterali che possono riunirsi sulla nuca per un evoluto chignon, o potete ad esempio garantirvi un’acconciatura più glamour e rock. Per quanto concerne il colore, guai a renderlo troppo omogeneo, poiché correre il rischi odi far perdere di grinta e dinamismo il vostro look. Meglio invece giocare su decolorazioni e sfumature, dando un maggiore senso di movimento alla chioma.

Chignon: basso, alto, rapido, scomposto e ordinato!