riflessologia facciale cover

@siberianart [123rf]

Riflessologia facciale: cos’è, a cosa serve e come farla da soli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un massaggio al viso può essere un toccasana per il sistema nervoso e portare a un relax da sogno. Certo, basta sapere come farlo. Per questo esiste la riflessologia facciale, risorsa utilissima per raggiungere questo obiettivo di benessere. Ma c’è di più: è possibile praticarla anche da soli. Scopriamo insieme come!

Leggi anche: Massaggio al cuoio capelluto: benefici e come farlo

Riflessologia facciale: cos’è e a cosa serve

La riflessologia facciale nasce negli anni Settanta prendendo spunto dalla tecnica dell’agopuntura e ha lo scopo di far ritrovare benessere e relax tramite una serie di massaggi specifici. Tale disciplina rilassante parte dal presupposto che sul viso siano presenti punti strategici connessi agli organi tramite il sistema nervoso.

La riflessologia facciale, ideata dall’agopunturista vietnamita Bui Quoc Chan, serve quindi a migliorare la salute generale del nostro corpo e a darci benessere. Inoltre, può aiutare anche possono ad alleviare la tensione muscolare e a far ritrovare tono ed elasticità alla pelle del viso.

Dopo aver consultato uno specialista, è possibile praticarla anche a casa da soli senza bisogno di terzi. Stiamo per scoprire come.

Riflessologia facciale: come farla da soli

riflessologia-facciale-mappa

Riflessologia facciale: come farla da soli? Per conoscere i punti della riflessologia facciale esistono svariate mappe che indicano dove agire in base all’organo che si vuole trattare: la tecnica e il tempo sono però fondamentali per ottenere l’effetto desiderato! Allora, cominciamo: per beneficiare al massimo di questa risorsa, è bene dedicarvisi ogni giorno per 5 minuti circa, cercando di impostare una routine basata sugli specifici bisogni che sono emersi con l’incontro con lo specialista.

Per esempio, se necessitiamo di un massaggio sul dorso, si può sperimentare questa tecnica: con le dita medie delle due mani si va a massaggiare dalla punta del naso fino ai capelli procedendo nei due sensi terminando poi spingendo verso l’altro, per far fluire le energie e ottenere un relax davvero rinfrancante. Per aiutare il drenaggio dei liquidi, invece, in caso non avessimo a disposizione un bastoncino per agopuntura, è possibile ancora una volta usare le mani: basterà energicamente dal lato del naso fino al labbro, nei due sensi (per intenderci, dove tendono a formarsi le rughe naso-labiali).

Qui vi lasciamo un video con delle semplici tecniche da fare a casa da soli.

Segui già Capellistyle.it su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Da sempre appassionata del mondo della bellezza. Amo seguire le mode del momento e colorare i miei capelli ogni cambio stagione. Con CapelliStyle ho la fortuna di rimanere sempre aggiornata su tutto
Seguici su Facebook

Approfondimenti, rumors, scoop, indiscrezioni, guide, fotogallery, video e tanto altro ancora.

Se su Instagram?

Seguici anche sulla nostra pagina Instagram, migliaia di foto tutte per te!