Questo sito contribuisce alla audience di
Vai al contenuto

Lifestyle

Sarah Michelle Gellar, oggi Buffy L’Ammazzavampiri ha 45 anni: com’è diventata

Sarah Michelle Gellar si è presa una pausa dalla recitazione dopo la morte di Robin Williams. L’attrice si è allontanato dalla sua carriera dopo che il suo co-protagonista in The Crazy Ones è morto, per riflettere ed elaborare l’evento che le ha cambiato la vita.

Sarah Michelle Gellar, oggi Buffy L'Ammazzavampiri ha 45 anni: com'è diventata

“Ho lavorato tutta la mia vita. Quando ho avuto figli – ed è stato subito dopo la morte di Robin – c’erano così tante cose nella mia vita e ho appena detto: ‘Ho bisogno di prendermi una pausa'”, ha detto a People. Gellar e Williams hanno lavorato alla sitcom della CBS tra il 2013 e il 2014. Lo spettacolo di David E. Kelley è andato in onda per una stagione sulla rete degli occhi e sarebbe stato l’ultimo ruolo di attore televisivo di Williams. ma noi ci ricordiamo tutti di Sarah Michelle Gellar nelle vesti di Buffy L’Ammazzavampiri. Ecco com’è diventata ora che ha 45 anni.

Sarah Michelle Gellar, oggi Buffy L'Ammazzavampiri ha 45 anni: com'è diventata

Sarah Michelle Gellar oggi: com’è diventata Buffy L’Ammazzavampiri

Sarah Michelle Gellar ha due figli con il marito attore Freddie Prinze Jr.: Charlotte Grace (12) e Rocky James (9). Ora che i suoi figli sono più grandi, Gellar ha trovato l’occasione giusta per tornare a recitare con Wolf Pack. Deadline ha recentemente riferito che Gellar si unirà alla serie soprannaturale della Paramount+ ambientata nell’universo di Teen Wolf. Il ruolo di Buffy L’Ammazzavampiri non solo avrebbe recitato nello show, ma ne sarebbe stata anche produttore esecutivo. Insomma una donna superpower. 

Durante la messa in onda della settima stagione di Buffy L’Ammazzavampiri in America, Sarah Michelle Gellar annunciò a Entertainment Weekly che non era intenzionata a sottoscrivere il contratto per la partecipazione a una ottava stagione: “Quando iniziammo ad avere un’annata difficile, quest’anno, pensai: ‘così è come voglio uscire, al top, al nostro meglio'”. I produttori parlarono di considerare potenziali serie spin-off che non avessero richiesto la partecipazione di Sarah, inclusa una mormorata serie su Faith, ma a niente di questo fu prestata ulteriore attenzione. E fu lutto generazionale.

Kate Winslet, la Rose di Titanic 25 anni dopo: l’acconciatura ‘confusa’ per il revival del film

Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure