Shag, è lui il principe degli hairstyle di questa estate?

Inconfondibile, di super tendenza, versatile e adattabile con facilità a stili di capelli corti, medi o lunghi. Parliamo oggi dello shag, probabilmente uno dei principali indicati a divenire lo stile di capelli di riferimento nel corso della stagione primavera estate 2017 e, probabilmente, anche uno dei vostri prossimi hairstyle preferiti. Vediamo dunque quali sono alcune delle principali tendenze in materia, e come poter ottenere solo il meglio da questo genere di taglio.

Lo shag: un must have per questa (e la prossima) stagione

Con l’introduzione di cui sopra, lo shag non può che rappresentare uno dei fondamentali punti di riferimento stilistici per tutte le donne che proprio in queste settimane stanno cercando di rivedere il proprio look. Chiome scalate e sfilate, sia medie che lunghe che corte: è questa la linea guida che una buona parte degli hairstylist sta seguendo per le proprie clienti, ed è questa probabilmente una delle scelte che potrebbe contraddistinguere al meglio la vostra capacità di espressione stilistica.

Meglio scalati, no?

Insomma, se volete rivedere il vostro taglio di capelli, e lo volete fare in ottica pienamente moderna, meglio passare dallo stile scalato o scalatissimo: shag – che appunto vuol dire layered, scalato e sfilato – è dunque la parola d’ordine della prossima stagione. Come abbiamo più volte avuto modo di occuparci del tema su queste pagine, è d’altronde uno dei veri e propri must have di questo periodo, un taglio shaggy molto di moda nel corso degli anni ’70 dello scorso secolo, molto efficace soprattutto sulle medie lunghezze, e molto adatto se corredato da frange e da ciuffi che lo faranno apparire davvero irresistibile.

Attraverso i vari decenni lo shag è poi arrivato rivisitato anche qui da noi, garantendo solo il meglio dell’impatto estetico per tutte le donne che vorranno avvicinarsi ad esso.

Anche lungo è super trendy!

Non dimenticate inoltre che oltre alle versioni più gettonate corte e medie, lo shag può risultare particolarmente accattivante anche nella versione più lunga e swing, con scalature più o meno profonde, ma pur sempre evidenti, ideali per poter rendere un po’ più ovali dei visi tondi e squadrati, e per poter dare il senso di una chioma in movimento, che va tanto di moda in questa stagione.

Potrà inoltre darvi una mano d’aiuto la scelta di un giusto colore di capelli, che potrà sottolineare alcuni dettagli, andando a nascondere o a evidenziare il look a seconda del taglio e dello styling scelto.

Chiarito quanto nelle righe che precedono, chiudiamo fornendovi un bello spunto fotografico per poter abbellire ulteriormente le vostre chiome, alla ricerca del modello preferenziale. Troverete decine di foto da utilizzare come base di partenza per il vostro personalissimo rinnovamento stilistico: parlatene con il vostro parrucchiere per poter individuare quel che fa per voi, avendo cura di declinare tutti i modelli di cui sopra sulla base delle vostre effettive caratteristiche visive, valorizzando i vostri punti di forza e celando – ove ve ne siano – quelli di debolezza o quelli che comunque potrebbe essere opportuno cercare di non esporre.

Tagli di capelli corti, nuovo sguardo sui trend più cool dell’estate 2017

È vero che il ginseng fa dimagrire? Realtà e mito su questa radice