Vai al contenuto

Tagli

È arrivato il caschetto chiamato ‘Bob Bisessuale’: tutto sul taglio di capelli in tendenza

Probabilmente hai cliccato su questo post chiedendoti cosa diavolo sia il taglio di capelli Bisexual Bob di cui parliamo. Ma soprattutto il perché abbia assunto questo nome così particolare. Ebbene, una spiegazione c’è ed è davvero curiosa.

Il Bisexual Bob può essere definito come: di lunghezza compresa tra il mento e le spalle, un taglio di capelli né lungo né corto, un riflesso incidentale del modo in cui le donne bi non sono completamente etero o gay. Non è così netto o incontaminato come il bob a cui siamo abituati (e le sue mille sfumature). Tuttavia, ci sono stati alcuni dibattiti sulla lunghezza che identifica un Bob bisessuale, il Lob (long bob) è forse un passo troppo lontano, avvicinandosi pericolosamente a un territorio in cui qualsiasi taglio di capelli non super corto o tradizionalmente lungo potrebbe essere definito un caschetto bisessuale.

Taglio a caschetto primavera estate 2022: il più controverso

Lo stile è sinonimo dei ruggenti anni Venti, ma la sua origine risale al 1915. Fu reso popolare dalla ballerina di sala da ballo Irene Castle. Si era tagliata i capelli in quello che sarebbe diventato noto come il “Caschetto del castello” per comodità. Il bisogno di Irene di capelli più corti ha ispirato un movimento negli anni ’20, creando diverse interpretazioni della prima forma del bob. Il bob in questione è infatti un connubio tra il french bob, definito dall’estetica così raffinata e il bob ispirato agli anni Settanta, un haircut dalla struttura testurizzata e leggermente appuntita.

Tuttavia, non tutti i caschetti sono bi-bob. Wikipedia definisce il bob come “un taglio di capelli da corto a medio, in cui i capelli sono tipicamente tagliati dritti intorno alla testa all’incirca all’altezza della mascella, spesso con una frangia (o ‘frangia’) nella parte anteriore. Il peso standard viene normalmente tagliato tra o appena sotto la punta delle orecchie e ben al di sopra delle spalle. Ci sono alcune chiare distinzioni tra il bob e Bisexual Bob, anche se le definizioni suonano simili. La direttrice di Vogue Anna Wintour è l’esempio perfetto di un bob tradizionale. Mentre quello sfoggiato dalla cantante Halsey è proprio un bisexual bob.

Modern Pixie e tutti muti: il taglio capelli corti 2022 più ambito