Vai al contenuto

Guide

Prova il “test dei 3 secondi” per vedere se sei disidratato: pelle e capelli ringrazieranno

La disidratazione significa che il tuo corpo non ha abbastanza liquidi per funzionare correttamente, una condizione potenzialmente pericolosa per la vita, ha avvertito la National Library of Medicine. Esiste dunque il test del pizzicotto cutaneo, o test del turgore cutaneo, come metodo di controllo.

Cos’è il test del pizzicotto cutaneo?

Basta spremere la pelle su una delle nocche delle dita per un momento, quindi lasciarla andare. Se sei ben idratato, la pelle tornerà immediatamente alla sua posizione originale. Ma se sei disidratato, perde la sua elasticità e rimarrà per un momento in una posizione pizzicata o comunque tirata e raggrinzita.

Il test cutaneo per la disidratazione funziona?

Samantha Cassetty, una dietista registrata ed esperta di nutrizione e benessere a New York, ha consigliato di pizzicare la pelle per circa 3 secondi. Quando viene rilasciata, dovrebbe tornare in posizione entro un paio di secondi, sostiene. Questo perché la pelle trattiene l’acqua, un fattore nel suo turgore, o capacità di cambiare forma e tornare alla normalità. Se la pelle diventa meno elastica, “può essere un modo per capire se sei disidratato, ma non è infallibile… (e) non è utile per tutti. Un problema con questo test è che le persone anziane hanno una pelle meno elastica, quindi quando viene pizzicata, rimane in tenda per un periodo di tempo più lungo. Questo non indica necessariamente disidratazione”. 

Pedicure fatta in casa: quella perfetta termina con una colata di mele caldo