tagli medi e corti con riflessi chiari
credit: stock.adobe.com/Alena Ozerova

L’olio di Argan può essere un validissimo supporto per l’ottenimento di una migliore condizione di salute della propria chioma. Un aiuto che diventa sempre più pressante e rilevante quando la capigliatura “invecchia”, e quando subisce i chiari segni dell’avanzare dell’età (anagrafica), delle colorazioni e delle decolorazioni, e di tutti quei trattamenti che a lungo andare possono appesantire e stressare la nostra bella chioma.

Perchè proprio l’olio di Argan?

Per questi (e altri) motivi, diventa fondamentale cercare di aiutare il nostro organismo a nutrire correttamente i capelli attraverso il ricorso a specifici trattamenti come – nella fattispecie – gli impacchi con sostanze ad hoc per il raggiungimento di tale scopo. Una di esse è naturalmente il ben noto olio di Argan, da scegliersi puro, senza componenti aggiuntivi: in commercio non è raro trovare delle forme non pure, e pertanto un briciolo di attenzione dovrà essere riposto proprio nella fase di acquisto. Parlatene con la vostra consulente di bellezza o con la negoziante che vi propone il prodotto e condividete con lei i vostri dubbi, per poi passare a uno sguardo agli ingredienti.

Che vantaggi ottenere con l’olio di Argan?

Una volta ottenuto il migliore olio di Argan in circolazione, avrete tra le mani un vero e proprio portento, da utilizzarsi per contrastare effetti sgraditi dell’invecchiamento dei capelli come la disidratazione e la secchezza. Un corretto utilizzo dell’olio di Argan renderà inoltre i capelli più forti contro gli agenti atmosferici e contro i trattamenti chimici: pertanto, si tratta di una buona risposta all’usura determinata dal ricorso alle colorazioni e alle decolorazioni, cui sempre più donne si sottopongono con l’andare avanti dell’età.

Ma da dove deriva l’olio di Argan? L’olio di Argan è così chiamato poiché tale sostanza viene estratta dai semi della pianta di Argani espinosa, che un tempo cresceva in buona parte dell’Africa settentrionale. Oggi la principale fonte è relativa a una foresta che si trova in Marocco (la Foresta della Biosfera), dove cooperative di donne raccolgono i frutti per la produzione dell’olio. Un prodotto particolarmente apprezzato nell’area del Mediterraneo, dove sono riconosciute le sue proprietà nutritive, cosmetiche e medicamentose.

Una fotogallery e… non finisce qui!

Se volete saperne di più sull’olio di Argan, provate a seguirci anche nei prossimi giorni: torneremo sull’argomento con tanti pratici consigli per poter ottenere solo il meglio da questa sostanza portentosa. Per il momento vi lasciamo con tanti interessanti scatti che vi mostrano in che modo l’olio di Argan può apportare dei concreti benefici alla vostra capigliatura, rendendola più sana e luminosa, e abbandonando dunque ogni aspetto di secchezza.

[elfsight_instagram_feed id=”128″]