Avete i capelli sporchi perché non avete fatto in tempo a dare una degna lavata? Nessuna paura e, ricordate, seguite sempre la linea guida principale: nascondeteli in un bel raccolto! I raccolti sono infatti una delle migliori acconciature in grado di elevarsi a soluzione universale salva shampoo (e, spesso, salva giornata!). Ma come comportarsi? E che cosa è bene tenere a mente?

Capelli sporchi, capita a tutte!

In primo luogo, non abbiate timore di confrontarvi con tale problema. A tutti/e può capitare di avere capelli particolarmente sporchi, poiché magari non si è fatto in tempo a dare una buona pulizia alla cute, o la chioma si è sporcata rapidamente in virtù di qualche condizione ambientale. L’importante è cercare di prendere la giusta consapevolezza di questo problema e ricordare che, se è uno di quei giorni in cui non si ha tempo di lavare la chioma, c’è sempre una soluzione: un bello stile di acconciatura raccolta, semplice ed efficace. Tutto quello che costituirà l’occorrente è rappresentato da elastici, forcine e – naturalmente – una buona idea creativa e un pizzico di abilità.

Treccia

Nella breve collezione di ottimi spunti per un look raccolto anti-sporco, non possiamo che cominciare con una efficacissima treccia contro i capelli sporchi: in particolare, una treccia che può partire dalla fronte per essere fissata sulla nuca, intrappolerà i capelli sciolti e sporchi, nascondendo qualsiasi tipo di impurità. Oppure, potete usare un efficace intreccio della lunghezza della chioma. L’unica cosa non dovete assolutamente fare è adottare due trecce, poiché in questo modo c’è il concreto rischio che lo sporco venga addirittura esaltato!

Detto ciò, considerato che a disposizione avete decine di diverse trecce, e che uno degli stili più cool del momento sembra preferire la treccia disordinata, niente di meglio che darci dentro con questo raccolto!

Trecce capelli corti e lunghi, per un look nuovo, originale e molto molto trendy.

Chignon

Avete mai provato a raccogliere i vostri capelli con lo chignon? A nostro giudizio è uno degli stili più cool che possiate sperimentare e… non solamente quando avete i capelli sporchi! Lo chignon è infatti un’acconciatura che potete realizzare ni maniera molto rapida, ed è straordinariamente efficace. Non solo: così come abbiamo già ricordato in occasione della treccia, sarebbe opportuno evitare lo chignon perfetto, privilegiando invece quello spettinato, che può coprire meglio i capelli sporchi ed è molto più glam e facile da realizzare.

Top bun

Le persone meno attente alla moda capelli potrebbero confonderlo con lo chignon ma, in realtà, non è affatto così. Il top bun è infatti un’acconciatura molto contemporanea e street style, glam e affascinante quanto basta. Cercate anche in questo caso di seguire la macro linea guida predominante: evitate pertanto di fare il top bun troppo stretto, preferendo invece un’acconciatura morbida e con una leggera cotonatura sul davanti.

Chignon: basso, alto, rapido, scomposto e ordinato!

Coda di cavallo

Che la si chiami coda di cavallo o pony tail, quel che è certo è che si tratta di un’acconciatura evergreen, sempre attuale, che non passa mai di moda ed è perfetta per ogni occasione. Cercate di seguire, anche in questo caso, quelle che sono le principali mode del momento: privilegiate dunque una coda di cavallo molto bassa e romantica, evitando magari di farla troppo alta e “tesa”. Inoltre, non sottovalutate la possibilità di spettinarla un po’, semplicemente passandoci le mani: otterrete un look di grandissimo impatto, facile da realizzare e da personalizzare, e in straordinaria tendenza attuale!

Naturalmente, quanto sopra non vuole che essere un semplice spunto di riflessione sul quale, siamo certi, sarete in grado di ricreare il vostro hairstyle preferito. Provate pertanto a mixare tutte le idee di cui sopra o a crearne di nuove, magari in compagnia del vostro parrucchiere di riferimento che, siamo sicuri, riuscirà a orientarvi al meglio. Se poi avete grandi difficoltà, e volete godere di una pratica soluzione tampone, lo shampoo secco potrebbe essere quel che fa per voi.

Coda di cavallo: meglio bassa o alta? Foto e consigli per voi.