Trecce Capelli

Trecce capelli corti e lunghi, per un look nuovo, originale e molto molto trendy.

Le trecce capelli sono sicuramente uno dei trend più in voga tra le nuove tendenze capelli per la primavera / estate 2016, in grado di riservare le migliori soddisfazioni alle donne più attente alla moda. A patto, naturalmente, che riescano a aggiornarla e a rinnovarla sulla base delle nuove raccomandazioni formulate dai saloni di bellezza più in vista del mondo, che optano per un look comunque abbastanza naturale e, ovviamente, ultra personalizzato.

Tante trecce capelli per tutti i gusti

Uno dei grandi vantaggi tipici delle trecce capelli è dato dalla possibilità di poterle personalizzare con grande semplicità. La treccia è infatti un’acconciatura estremamente versatile, e può finire per accontentare tutti quanti. Dunque, sia che si tratti di una semplice treccia laterale, sia che si tratti di una treccia più elaborata, come quella a spina di pesce, è probabile che possiate trovare in essa un’acconciatura in grado di salvare la vostra giornata, donandovi un tono e un look davvero invidiabile.

Dalla fishtail alla milkmaid

L’elenco di trecce per capelli che potete utilizzare per poter abbellire il vostro look è davvero molto ampio. Potete ad esempio sposare una bellissima fishtail braid, una treccia molto amata che potrà donarvi un tono maggiormente boho chic, oppure una milkmaid, una rinnovata treccia all’olandese, che va a formare una sorta di cerchietto intorno alla testa (si può portare con i capelli legati o sciolti).

Ancora, di grandissimo appeal è la c.d. french braid, una treccia elegante e glamour, molto semplice da realizzare, con un effetto finale tutt’altro che banale. Se poi desiderate un look ancora più particolare, niente di meglio che una dutch braid, una fondamentale alternativa alla treccia alla francese, che permette di intrecciare le ciocche una sotto l’altra (e non una sopra l’altra come invece accade con la versione più conosciuta).

Tra le altre trecce capelli che vi consigliamo di valutare (date un’occhiata alla nostra fotogallery per saperne un po’ di più!) c’è anche la chignon braid: una pettinatura elegante che però può essere portata con grande soddisfazione anche nella sua versione più sportiva: sarà sufficiente realizzare una coda di cavallo abbastanza alta, e poi intrecciarla in maniera molto personalizzata, annodando i capelli in uno chignon. Infine, una greek braid laterale: una treccia davvero imperdibile se non amate i capelli sulla faccia.

Questo orientamento del gentil sesso nel farsi le trecce, una, due, oppure aggiungere delle trecce o treccine alle loro pettinature sembra destinato a non terminare. Aggiungo: dopo essere stato il must dell’ estate appena trascorsa, questa fantastica estate 2015, adesso si appresta, senza perdere neanche un po’ del suo originale slancio di popolarità, a riproporsi come pettinatura di tendenza per l’ entrante stagione autunno / inverno 2015/ 2016. Per le teenager, ma non solo… Tra le tendenze più popolari per la stagione fredda avremo le trecce classiche, quelle con forma a cerchietto, che sono evocatrici di una innocenza dal sapore di “antica virtù”, per le occasioni un po’ più casual. Poi, in occasione di eventi più eleganti, le trecce inviluppate in uno chignon torneranno prepotentemente di moda: il classico non muore mai. Anche le trecce ad intreccio (perdonate il bisticcio di parole!) morbido conteranno milioni di fans, in particolare alle ragazze un po’ più giovani, e anche nella french version.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by CapelliStyle (@capellistyle.it) on

Un altro must che sta riassaporando l’ onore delle passerelle più in vista in tutto il mondo è quello della treccina sottile che, stretta in acconciature semiraccolte e contornate da fiorellini di campo, dona al viso grazia fanciullesca e un senso di virginale purezza. E la treccina sottile si presta anche alla creazione originale di più nuove acconciature, affascinanti ed accattivanti. Quindi, se siete amanti del nuovo, delle creazioni originali, se avete voglia di scoprire cosa di anche stravagante si possa creare con una pettinatura tutto sommato antica, come la treccia, bene, allora siete proprio nel posto giusto: questa guida fa proprio al caso vostro, sia che abbiate i capelli lunghi, sia che li abbiate corti o anche medi: l’ importante è che abbiate voglia di sperimentare nuove soluzioni con le trecce. Seguiteci ragazze, e scoprirete come creare (anche da sole!) delle acconciature con treccia caratterizzate da bellezza, originalità ma anche semplicità.

Le trecce di capelli possono essere utilizzate per creare delle fasce di capelli capaci di tenere a bada il capello ribelle e tenerlo finalmente lontano dalla scomodissima posizione “davanti al viso”. Queste trecce sono chiamate “alla francese” e sono assai semplici da realizzare con l’ intrecciare i capelli della parte davanti della nostra testolina facendoli scendere lateralmente in direzione dell’ orecchio.

Qualche altro consiglio per ottenere trecce, capelli perfetti: se i tuoi capelli sono lisci oppure mossi, ti sarà più facile l’ intreccio se lo proverai quando gli stessi sono asciutti; se, invece, i tuoi capelli sono ricci e quindi risulta molto più complicato pettinarli quando essi sono asciutti, allora, ovviamente, sarà preferibili provare l’ intreccio quando li hai bagnati. E’ ovvio che non conoscendo nessuno i tuoi capelli meglio di te (tranne, forse, il tuo parrucchiere), nessuno più di te avrà la possibilità di fare la scelta più adatta.

Se il tuo desiderio è quello di avere un’ acconciatura un po’ più evoluta, puoi realizzare due trecce nella configurazione cosiddetta “alla francese” e le dirigi ciascuna lateralmente verso il proprio lato, se, invece, il tuo unico scopo è tenere a bada i capelli ribelli per fare in modo che non si “presentino” più senza invito davanti al volto, allora di trecce alla francese dovrai farne soltanto una.

Comunque ora vediamo cosa occorre fare all’ atto pratico: per poter cominciare a realizzare una treccia occorre che tu “isoli” un ciuffo di capelli la cui base all’ attaccatura abbia una geometria rettangolare, nella parte davanti della testa. Perché quest’ operazione risulti meno complicata il mio consiglio è quello di utilizzare un pettine che abbia una forma a punta sottile verso una delle estremità. Non appena isolato il ciuffo di capelli con la base rettangolare come descritto, suddividilo in tre ciocche contenenti, nei limiti del possibile, lo stesso numero di capelli (insomma, in mano devono avere tutti e tre più o meno la stessa “consistenza”).

Ore puoi cominciare la fase dell’ intreccio vero e proprio: parti a circa cinque centimetri dall’ attaccatura del capello; prendi saldamente tra le dita quella delle tre ciocche che si trova più sul lato destro e fai in modo che passi al di sopra di quella che si trova al centro, successivamente aggiungi qualche capello da destra a quella stessa ciocca, che ora si troverà in posizione centrale. Prosegui sempre così e, se la tua intenzione è quella poi di raccogliere l’ acconciatura in uno chignon o anche in una coda di cavallo, allora occorre che tu finisca di intrecciare all’ incirca cinque centimetri al di sopra del livello dell’ orecchio, per poi proseguire con la metodica delle trecce normali in direzione del lato destro (naturalmente se la discesa della treccia francese è in direzione dell’ orecchio sinistro) o verso il lato sinistro (se la discesa della treccia francese è in direzione dell’ orecchio destro); così facendo si verrà a creare un angolo dai tratti suggestivi.

Se, al contrario, non hai intenzione di realizzare uno chignon e quindi la tua intenzione è quella di lasciare sciolti i tuoi capelli, allora le trecce dovranno terminare giusto al livello dell’ orecchio. Comunque in tutti e due i casi sopra esposti la trecci alla fine va bloccata per il tramite di elastici

Un’ ulteriore eventualità è che tu voglia avere le trecce lunghe esattamente quanto i tuoi capelli, ed in questo caso occorrerà che tu prosegua con il metodo di intreccio alla francese fino ad aver terminato ogni singolo capello sciolto del lato scelto, sino all’ orecchio. Quando avrai terminato la treccia con la metodica di intreccio francese, ferma gli altri capelli con una treccia “classica”, sempre con l’ accortezza di bloccarla alla fine per il tramite di un elastico. Anche con questa soluzione si potrà sempre decidere se tenere sciolti i capelli oppure se li vorrai legati.

Bene, ora che ti abbiamo guidato nell’ imparare la metodica di realizzazione dei due tipi di treccia più conosciuti, la treccia alla francese e quella classica, segui gli esempi qui sotto per prendere spunti per le tue realizzazioni di “trecce capelli perfetti”! Sei alla ricerca di un taglio di capelli corti con treccia (o trecce) originale, super trendy, da fare invidia e da sfoggiare in tutte le occasioni, in spiaggia, la sera, di notte, in barca o dove e quando vuoi? Guarda bene la galleria qui sotto e ispirati!

Le trecce rosse: non siate timide, sarete attraenti ed originali

A condizione di non esagerare e di realizzare un risultato grossolano (potreste assomigliare troppo ad un noto personaggio di una serie di telefilm per bambini di qualche decennio fa…), le trecce rosse sono di sicuro un’acconciatura che vi può rendere ancora più attraenti, originali e, perché no, dall’aria intrepida!

Le trecce rosse: pratiche ed attraenti!

Sfoggiabili in qualsiasi occasione, dalla più mondana a quella più romantica e, perché no, anche in ufficio, le trecce rosse, non dimentichiamolo, sono anche un’acconciatura pratica (soprattutto se hai già i capelli rossi o se li hai già tinti di questo colore). Però, contemporaneamente, sanno regalare quel mood un po’ “ammiccante” che ti rende ancora più sexy ed attraente.

Perché si deve puntare sulle trecce rosse?

Beh, dovreste già saperlo: le trecce sono una delle acconciature più pratiche che esistano e quindi, giusto con un minimo di manualità, potete dare il benservito alle incertezze legate all’impossibilità di avere un approccio ad un look troppo complesso per accogliere, invece, uno stile pratico, comodamente realizzabile da sole ed estremamente personalizzabile (i limiti sono costituiti solo dalla vostra fantasia e creatività)

E a tutto ciò si aggiunge quello che potemmo chiamare “il valore aggiunto del rosso”! Se realizzerai con la tua creatività le tue trecce sui tuoi meravigliosi capelli rossi (naturali o tinti che siano), sfoggerai una chioma originale, attraente, sexy e non ti sentirai mai “a margine” delle attenzioni altrui”.

Trecce per capelli: non più un haircut solo “infantile”!

Uno tra i più importanti simboli di femminilità, la treccia non rientra più solamente tra le acconciature per capelli, ma ha assunto il ruolo di accessorio. Talmente modulabile, che lo si può declinare in tantissimi stili: spettinato, disciplinato, stretto, largo ed attorcigliato. In parole povere, alla trecce per capelli di oggi rimane solo l’elemento base, l’attorcigliare le tre ciocche, ma tutto il resto è in forte evoluzione.

Le ultime tendenze parlano chiaro

Il trend attuale è quello di indossare le trecce per capelli morbide e non troppo rigorose, disciplinate. Questo risultato lo si può ottenere con i capelli “grossi” e mossi. I capelli lisci sono, invece, più adatti per ottenere trecce dall’aspetto più disciplinato, come d’altri tempi (ricordate le collegiali di qualche decina d’anni fa?).

Una volta look infantile, oggi haircut “adulto” giocoso e brioso.

Sarebbe un errore considerare le trecce per capelli un’esclusiva di chi abbia una lunga chioma, oggi come oggi un taglio corto con un “raccolto atipico”, intrecciando, per esempio, le ciocche laterali e facendo in modo che aderiscano per benino alle tempie è un taglio molto trendy. Il risultato sarà del tipo “ordinato”, come per quelle che portano i capelli dietro le orecchie.

Ecco, ad esempio, Kristen Stewart che sfoggia una magnifica treccia laterale perfettamente aderente alla tempia.

Anche Jessica Alba non è da meno: la vedete in quest’altra foto con un’acconciatura simile, sempre con la treccia laterale perfettamente aderente alla tempia. Un effetto ordinato, disciplinato, che è tornato molto di moda ultimamente e che va ad ampliare il range di applicazione delle trecce per capelli.

Ovviamente le possibilità di declinare questo meravigliosa acconciatura non finiscono qui, le trecce per capelli, tornate prepotentemente di moda nel 2016, lo saranno ancora di più nel 2017, anno in cui vedremo le trecce per capelli assumere tantissime altre forme e stili, per un romanticismo riadattato agli anni nostri.

Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.