Acconciature

Chatouche, cos’è e come realizzarlo in casa! Foto e consigli!

Lo chatouche oggi è in prima linea tra le tendenze e sono tantissime le donne che decidono di usarlo per colorare i propri capelli.

Chatouche

Il Chatouche è un altro termine utilizzato per indicare lo shatush. E’ una tecnica per colorare i capelli ideata da Aldo Coppola. Il risultato? Capelli lucenti e setosi, resi bellissimi da una perfetta gradazione di colore!

Questo metodo di schiarimento oggi è diventato uno dei più richiesti all’interno dei saloni di parrucchieri. Il motivo per cui piace così tanto è l’effetto assolutamente naturale, come se fosse stata l’azione del sole a causarlo. Inoltre a differenza delle meches non vincola molto ai ritocchi ricorrenti, perché lo scopo dello chatouche è proprio quello di mettere in risalto la ricrescita. Si punta principalmente sulle lunghezze per la schiaritura. La quale di solito non deve essere oltre le tre tonalità sotto il colore naturale.

Oggi però, è facile vedere chatouche rame sul biondo, radici scurissime e punte biondissime, o addirittura chatouche blu, in voga soprattutto tra le giovanissime.

Un po’ di storia…

Lo chatouche o shatush è considerata una tecnica di decolorazione innovativa e di ultima generazione. In realtà c’è da dire che non è poi così recente. Sapevate che era conosciuta già negli anni ’60 negli Stati Uniti, una forma simile? Solo verso la fine dell’ultimo decennio però ha ottenuto il grande successo, soprattutto perché molte star, come Belen Rodriguez, hanno scelto questa tecnica per rendere unico il loro look.

A creare comunque lo chatouche così come lo conosciamo oggi, è stato un vero guru nel settore dei capelli, ed è Aldo Coppola. Lo ideò nel 2001, quindi 16 anni fa e si, a crearlo è stato proprio un italiano e adesso, star di tutto il mondo lo sfoggiano!

Come viene realizzato

Per ottenere questa schiaritura naturale, la chioma viene divisa in tante piccole sezioni. Le ciocche vengono cotonate e decolorate, sfumando bene dalla radice alle punte. Chiaramente una maggior applicazione va fatta alle punte. La cotonatura è indispensabile per poter ottenere quei riflessi irregolari, che rendono l’effetto “schiariti dal sole”.

E’ vero che è nato per le bionde, ma oggi come oggi davvero qualsiasi donna può scegliere lo chatouche. Non si tratta più di sostituire le meches con qualcosa che non renda la donna schiava della ricrescita, ma piuttosto di una tecnica che valorizza, qualsiasi sia il colore naturale del capello!

Lo chatouche vero e proprio non è una colorazione ma una decolorazione. Viene quindi fatta la decolorazione del pigmento già esistente. Il risultato quindi è sempre molto personalizzato. L’effetto finale quindi varia dal rame al biondo, in tutte le meravigliose sfumature che si trovano nel mezzo. Più accentuata volete la decolorazione, più il vostro parrucchiere prolungherà il trattamento.

Come farlo in casa

Lo chatouche può essere fatto in casa ovviamente. Tuttavia se volete ottenere un risultato impeccabile ed evitare qualsiasi errore, il consiglio è di andare dal parrucchiere. Se invece siete pronte a rischiare un po’, ecco come potete ottenere un buon risultato con il fai-da-te, risparmiando decisamente un bel po’ di soldi!

Ciò di cui avete bisogno è uno schiarente. Cercatene comunque uno di buona qualità, così da attenuare al massimo il danno al capello. Dovete a questo punto cotonare per bene le ciocche e applicate il decolorante sulle punte. Dovete lasciarlo poco, controllare di tanto in tanto la schiaritura delle punte e quando avete raggiunto il risultato che desiderate, risciacquate con abbondante acqua. Una piccola quantità di prodotto va applicata anche pochi minuti prima di togliere tutto sulla lunghezza, quella che va da sotto l’orecchio fino alle punte. Così da non avere uno stacco nero. Dovreste ottenere in questo modo una buona sfumatura e dall’effetto naturale.

Alcune cose da sapere sullo Chatouche

  • L’effetto che si ottiene è sicuramente molto più naturale delle meches.
  • E’ vero che oggi come oggi è la tecnica di colorazione più amata, ma non è l’unica. Perciò è sempre bene valutare se effettivamente è quella più adatta a voi.
  • Lo chatouche va bene anche per le donne incinte perché non c’è contatto tra decolorante e cuoio capelluto. Non dovete però respirare l’odore, perciò usate le apposite mascherine.
  • Di solito sono sufficienti tra i 20 e i 30 minuti per ottenere la schiaritura desiderata. Dopo vanno tenuti in considerazione i tempi per lo shampoo e la piega.
  • Il costo dello schiarimento da solo è di circa 80€.

shatush rosso

shatush biondo

Previous ArticleNext Article