Chiara Ferragni: come si ricreano le sue bellissime onde sui capelli? Parla l’esperto

Chiara Ferragni è un’icona di stile e tendenza per moltissime sue giovani fan e non solo. La moglie di Fedez, infatti, ispira nell’abbigliamento, nel makeup, ma anche – ovviamente – nelle acconciature. Ultimamente l’abbiamo vista spesso sfoggiare delle splendide onde e ci siamo chiesti come possono essere replicate in casa senza l’aiuto di un parrucchiere. Cristiano Filippini – esperto hairstylist – ha finalmente spiegato tramite il magazine Elle Italia come fare!

Leggi anche:  Salty Waves, le onde dell’estate 2021: scopri come realizzarle

Chiara Ferragni: come replicare le sue onde sui capelli

Chiara Ferragni – ora anche brand ambassador di ghd – ispira tutte noi con le sue meravigliose onde morbide. Ma come si possono replicare comodamente a casa? Cristiano Filippini ci ha finalmente aperto la strada verso il mondo dello styling ispirato alla nota influencer. Ecco i suoi consigli:

Magnifica piega quella sfoggiata da Chiara Ferragni. La piega mossa o ondulata è uno dei top trend capelli da parecchio tempo ormai ed è anche una delle più richieste e realizzate in tutte le forme possibili. La forma dell’onda e la sua ampiezza sposta gli equilibri del risultato. In questo caso l’onda è realizzata attraverso l’uso di un ferro piuttosto grande, ce ne sono di vari tipi e forme, nella scelta molto dipende dalla manualità di lo dovrà usare. La differenza fondamentale sta nella presenza della doppia armatura nella quale andranno avvolte le punte oppure nella versione a “manganello” dove la ciocca va invece soltanto avvolta. Qui sembra chiaro l’uso di un tool conico extra large che permette di ottenere questo effetto wavy molto forte.

Come si fa, quindi, a replicare l’esatto effetto delle onde di Chiara Ferragni?

Se volete cimentarvi in questo look l’esercizio è molto semplice: tracciate delle sezioni diagonali indietro e tenendo conto dello spessore dei vostri capelli prendete delle porzioni piuttosto grandi e fate in modo che le ciocche non facciano più di tre volte il giro del ferro. Fate grande attenzione alla temperatura del cono, non andate mai oltre i 180 grandi se i capelli sono medi o spessi, mai oltre i 160/170 se i capelli sono sottili. Solitamente bastano 6/7 secondi per ottenere la giusta forma, quindi passati i 7 secondi procedete con la ciocca successiva e così fino alla fine dell’acconciatura. Fatta tutta la capigliatura possiamo distribuire un prodotto che dia lucentezza ai capelli e basterà passare una mano o una spazzola per ottenere la piega ondulata ma morbida che volevamo.

Tutto chiaro? Ora i capelli di Chiara non hanno più segreti!

Segui già Capellistyle.it su Instagram? Clicca QUI per rimediare!