Selvaggia Lucarelli

Foto: donnapop.it

Defluvium Capillorum, cos’è la malattia di cui ha sofferto Selvaggia Lucarelli?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Selvaggia Lucarelli la conosciamo tutti come la tagliente penna virtuale pronta a scagliarsi contro tutti; il suo è un personaggio molto apprezzato e anche molto criticato. Nonostante la scorza dura, però, la giornalista ha mostrato anche un lato tenero e bisognoso raccontando di quanto – tempo fa – ha sofferto a causa di un uomo; per il tanto dolore Selvaggia ha addirittura perso i capelli. Ma cosa è successo?

Leggi anche: Federico Fashion Style attaccato da Selvaggia Lucarelli: «Il problema non è lui, ma voi che ci andate»

Selvaggia Lucarelli parla della sua malattia

Selvaggia Lucarelli ha raccontato in un’intervista di come la rottura con un uomo da lei molto amato abbia avuto anche riscontri dal punto di vista fisico; proprio a causa di questo dolore la giornalista ha perso moltissimi capelli. Ecco le sue parole:

Per quel nuovo amore avevo lasciato Roma e mi ero trasferita nella casa di lui a Milano, portando con me soltanto mio figlio, ancora molto piccolo. Meno di un anno dopo, all’improvviso mi ha lasciata. Un trauma, per me, che mi ha fortemente destabilizzata. E che il mio corpo ha somatizzato provocandomi un’improvvisa caduta di capelli. Lo chiamano defluvium capillorum.

In questo video Selvaggia si racconta a Daria Bignardi:

Selvaggia Lucarelli oggi ne è uscita completamente e ha riavuto indietro la sua chioma vigorosa e sana, ma non senza fatica. Qui altri dettagli.

Ma cos’è il Defluvium Capillorum?

Il Defluvium Capillorum è una condizione medica durante la quale la persona soggetta a questa patologia perde moltissimi capelli; esistono due tipi di fasi del capello, la anagen e la catogen. Nella prima il capello nasce e cresce, mentre nella seconda – che dura un paio di mesi – il capello si prepara a sospendere tutte le sue funzioni vitali e di conseguenza muore e si stacca dal cuoio capelluto. Le due fasi devono necessariamente collaborare e alternarsi in maniera corretta, altrimenti è possibile notare l’insorgenza di zone assenti da capelli.

Fortunatamente questa condizione non è irreversibile e con molto impegno e le giuste terapie può essere debellata. Le cause possono essere diverse, da quelle farmacologiche a quelle legate all’alimentazione, ma a favorire la perdita dei capelli ci si mettono anche le condizioni psicofisiche di ognuno di noi. Un periodo di forte stress o depressione può portare un soggetto incline a subire questo tipo di patologie.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.