Hennè neutro, la cassia: un’azione naturale per rinforzare e lucidare i capelli

L’hennè neutro è un impacco a base di cassia, una pianta che ha il potere di nutrire, rinforzare e lucidare i capelli in modo del tutto naturale.

L’hennè neutro è un impacco a base di cassia, una pianta che ha il potere di nutrire, rinforzare e lucidare i capelli in modo del tutto naturale.

Che cos’è l’ hennè neutro

I tipi di hennè in commercio sono differenti, si va dall’hennè rosso, a quello nero, a quello biondo a quello cosiddetto neutro. Oggi ci occuperemo proprio di quest’ultima tipologia. L’hennè neutro può essere costituito da cassia o senna italica o da cassia obovata, la pianta comunque dal punto di vista botanico è sostanzialmente la stessa, di conseguenza i due tipi di hennè sono uguali. Sulle confezioni potrete trovare l’una o l’altra denominazione. Se le tipologie di hennè citati servono solitamente come tinture per capelli, la tipologia neutra, come dice il termine stesso è semplicemente un impacco che si fa per andare a nutrire la cute e a rinforzare il capello, non per tingere.

A cosa serve

L’hennè neutro è fatto per essere utilizzato da tutti, indipendentemente dal colore dei capelli e dalla presenza o meno dei capelli bianchi, perché non interviene in alcun modo sulla pigmentazione. Esso va agire alla base dei capelli, sulla cute, facendo sì che le ghiandole che producono il sebo siano regolate, quindi ha un’azione seboregolatrice e nel contempo ha la straordinaria capacità di illuminare i capelli di nuova luce. Proprio per questo motivo è anche un impacco ideale da fare da parte di chi ha problemi di forfora. Oltre a questo tipo di intervento l’hennè neutro dona volume alla chioma, ma disciplinandola andando ad attaccarsi al capello, in un certo senso appesantendolo. In altre parole elimina l’effetto crespo, ma da maggiore spessore al capello, una cosa del tutto eccezionale e rara.

La cassia è un rimedio naturale per chi ha capelli sottili, opachi, stressati, sfibrati o che sono stati trattati chimicamente. Di solito non ha alcuna capacità tintoria, se viene però associata ad una sostanza acida, come aceto o succo di limone e viene tenuta in posa sui capelli per oltre 12 ore, può rilasciare sui capelli chiari dei riflessi dorati. Su capelli scuri e per un applicazione di un’oretta, non fa comunque alcunché in senso di pigmentazione. Solamente con l’ossidazione l’hennè neutro acquisisce un potere riflessante. Se viene fatta sui capelli bianchi, questi risulteranno giallini. Se si desidera l’effetto riflessante si può aggiungere all’hennè neutro anche un’altra erba, anche in forma di infuso al posto dell’acqua, come la camomilla, il rabarbaro o la curcuma.

Riassumendo quindi, le funzioni dell’hennè neutro sono:

  • azione seboregolatrice
  • ristrutturante – irrobustisce i capelli
  • illuminante –lucidante
  • antiforfora
  • volumizzante
  • riduzione dell’effetto crespo
  • ammorbidente

L’hennè neutro ha anche un’altra funzione particolare: anti effetto scurente da hennè. Quando una persona si tinge d’abitudine i capelli con l’henné, sia esso rosso o nero, le particelle di colore vanno ad attaccarsi in modo permanente al capello, andando con il tempo a creare una sorta di sottile strato che va aggiungendosi alle proteine del fusto, ispessendo il capello. Questa continua stratificazione può con il tempo determinare un effetto scurente sul capello. L’hennè neutro può essere fatto ogni tanto su questo tipo di capelli per togliere questo effetto scurente sulla capigliatura che è solita ad hennè.

Come si utilizza l’hennè neutro

L’hennè neutro è di semplice utilizzo, è sufficiente creare un impasto e tenerlo sulla testa per un’ora. Praticamente si usa come l’hennè rosso classico, ma a differenza di questo non rilascia tintura, non necessità di ossidare e oltretutto può essere maneggiato tranquillamente con materiali metallici. È bene specificarlo perché la presenza di lawsonia nel tipo rosso vieta il contatto con strumenti di metallo, che alterano il potenziale colorante del prodotto.

Come fare l’impacco a casa: la ricetta e il procedimento

Gli ingredienti per l’impacco sono:

  • hennè neutro
  • acqua calda, ma non bollente, oppure infuso
  • limone
  • yogurt oppure del miele

Mettete in una ciotola capiente l’hennè necessario per la lunghezza dei vostri capelli. Aggiungetevi gradualmente continuando a mescolare l’acqua calda. Questa va bene intorno a 50° C, cioè ben calda, ma che non scotti.

Se al posto dell’acqua volete fare un infuso è ancora meglio: potreste scegliere per esempio del rosmarino per rinforzare la cute e se avete problemi di secchezza o forfora, oppure della camomilla per i capelli chiari. In alternativa potete anche usare un qualunque thè.

Mescolate bene l’impasto in modo che non si creino dei grumi. Il quantitativo di acqua dipende dal tipo di hennè e dalla quantità, di conseguenza voi aggiungetene fino a quando l’impasto non ha una consistenza cremosa come uno yogurt: la densità giusta è quella che non cola dappertutto, ma che una volta messo l’hennè resta al suo posto. Anche l’umidità di casa comunque influisce sulla densità dell’impasto. Se voleste poi dare un effetto ancora più lucidante, aggiungete il succo di mezzo o un limone spremuto, senza semi ovviamente.

Aggiungendo il limone, l’hennè neutro tende ancora di più a seccare i capelli, quindi per questo vi si aggiunge anche dello yogurt, oppure del miele. Lo yogurt è più idratante, ma sulla cute già sensibile può dar luogo a forfora, mentre il miele è perfetto, ma ovviamente costa molto di più. L’ideale forse è proprio fare un cucchiaio dell’uno e un altro dell’altro, così da equilibrare la situazione. Nel caso dell’hennè neutro si può anche aggiungere l’olio di oliva, che va bene proprio perché stiamo parlando di un hennè neutro che non è fatto per tingere la capigliatura. Un’altra alternativa, o ingrediente in aggiunta, può essere l’uovo, molto nutriente e lucidante.

La maschera all’hennè va tenuta in posa un’ora circa o anche più tempo. È bene tenere presente comunque che oltre una certa soglia, se la formula si ossida ha un effetto riflessante, da quindi sfumature dorate, soprattutto se fra gli ingredienti vi sono sostanze acide, come il limone.

Dove si acquista

L’hennè neutro lo potete acquistare nelle erboristerie o nei negozi specializzati per capelli. Il prezzo onesto si aggira sui 2-4 euro all’etto. Se si tratta di un prodotto di qualità ve ne accorgete al momento della messa in posa, infatti i prodotti di scarsa qualità hanno una percentuale di sabbia, che nella miscelazione con l’acqua tenderà a colare irrimediabilmente. L’hennè neutro di qualità invece è pura cassia, di colore verdognolo, ed è un impasto che non cola.