Capelli mossi e medi, tendenze e foto

I tagli di capelli mossi, oltre ad essere praticissimi, sono tra i must del 2019. Le ultime sfilate di moda ci hanno dato anche molte dritte per quello che riguarda questi tagli di capelli.

Dopo tutti questi anni in cui i capelli lisci hanno fatto da padrone adesso scoppia la tendenza al mosso. Lo si sfoggerà in molte sembianze ed in tante occasioni, saranno perfetti anche per una serata elegante.

Chi ce li ha naturali, chi se li deve “guadagnare”, in ogni caso faranno tendenza. Sarà possibile ottenerli anche con una semplice mousse o, perché no, anche ancor più semplicemente lasciando asciugare la nostra chioma al sole.

Se proprio vorrete sbizzarrirvi utilizzate i bigodini!

Capelli mossi: Scegliere la lunghezza perfetta!

Capelli mossi
Capelli mossi – Instagram: @anhcotran

I tagli di capelli mossi possono sposarsi con capelli lunghi, medi e corti, la lunghezza non fa differenza.

Tra i tagli corti uno dei preferiti è il pixie cut, oppure anche i caschetti mossi o i bob andranno benissimo. Ma quelle di voi che preferiscono avere un taglio di capelli mossi un po’ più lungo potranno orientarsi in tutta tranquillità verso un taglio a lunghezza media all’altezza delle spalle! Magari scalati, per avere volumi maggiori ed un senso di movimento che dà armonia al tutto.

I capelli lunghi con una sapiente aggiunta di movimento saranno sensuali e glamour. Sfoggiateli con le code di cavallo, con le trecce ma anche, perché no, sciolti e naturali. Saranno semplicemente bellissimi.

I colori per i tagli di capelli mossi avranno un’impronta calda, verso il rosso e ogni sua sfumatura. Il caramello, ad esempio, oppure il bronze. Anche l’ effetto ottenuto con l’asciugamento dei capelli al sole, il cosiddetto “beach waves” sarà di sicuro effetto.

Chi ha i capelli mossi naturali non sa neanche quale fortuna abbia avuto nel ricevere in dono dalla natura dei capelli enormemente versatili.

Ed oggi vengono già molto valorizzati: passerelle, saloni e centri di tendenza. Il motivo? Proprio questa necessità di praticità sta rendendo il capello mosso un tesoro da sfruttare.

Alla donna di oggi, in carriera o meno, manca sempre più una cosa fondamentale per curare la propria bellezza: il tempo. I capelli mossi sono una buona soluzione!

Capelli mossi perfetti anche se ondulati

Capelli mossi ondulati
Capelli mossi ondulati – Instagram: @styled_by_carolynn

Le nostre lettrici più appassionate sanno bene quanto sia importante avere dei perfetti capelli mossi.

I capelli ondulati (da quelli più leggeri a quelli che maggiormente tendono al riccio) sono infatti il sogno di tantissime persone che proprio nei capelli mossi ricercano il proprio stile estetico preferito, garantendosi un tocco di dinamismo e di movimento che renderà più naturale l’intero capo.

Ma in che modo possiamo ottenere dei buoni capelli mossi senza grande fatica? E quali sono i migliori tagli di capelli mossi che è possibile valutare e “indossare” per i prossimi mesi?

Cerchiamo di andare con ordine, e soddisfare tutte le vostre passioni nei confronti dei capelli mossi attraverso qualche utile consiglio di stile, che avrete la libertà di valutare e di abbracciare per le prossime stagioni!

Iniziamo con il ricordare che per poter ottenere dei gradevoli capelli mossi, non è necessario “soffocare” la chioma di eccessivi prodotti, o stressarli con dei ferri troppo invasivi. In questo modo correrete infatti il rischio di condurre al risultato sbagliato: capelli sfibrati, secchi, “invecchiati”.

Il nostro obiettivo è invece il contrario: avere capelli sani, splendenti e lucenti, giovani, vitali.

In primo luogo, un accessorio formidabile è rappresentato da una piastra a cono: si tratta di una piastra molto più pratica di quella tradizionale, con la quale sarà sufficiente inserire la punta della ciocca e attendere che la piastra faccia il resto arricciando più o meno dolcemente (a seconda delle vostre indicazioni) la ciocca desiderata. In pochi minuti riuscirete ad avere dei capelli mossi, senza essere andate dal parrucchiere!

Naturalmente, non è solo la piastra a cono un efficace metodo per poter avere capelli mossi.

Potete ricreare i tagli e le acconciature che vedete nella nostra galleria anche attraverso i tradizionali bigodini, più o meno grandi a seconda della “forza” del movimento dei capelli (più o meno ricci).

Il nostro consiglio è quello di utilizzare i nuovi bigodini flessibili e termici, disponibili in varie misure a seconda della lunghezza dei propri capelli e dell’effetto che si desidera ottenere.

Più spartano è il metodo della fascia per capelli: sarà sufficiente posizionarla sulla testa lasciando sotto di essa i capelli. Passate i capelli più volte sotto la fascia fino a quando non finirà l’intera lunghezza dei capelli. Un metodo più complesso e meno efficace, ma certamente un toccasana se non avete nessun altro strumento e desiderate comunque ricreare un effetto mosso.

Acconciature per capelli mossi ideali per ogni situazione

capelli mossi medi
capelli mossi medi – Instagram: @dillahajhair

Ma quali saranno le acconciature che andranno per la maggiore con i capelli mossi?

Nelle nostre fotogallery potete trovare decine di valide alternative per tutte le donne che hanno intenzione di applicare dei gradevoli capelli mossi alla propria chioma. Troverete pertanto dei mossi tendenti al liscio e dei mossi tendenti al riccio, straordinarie “vie di mezzo” da valutare con attenzione.

Sfogliate dunque con pazienza le 100 alternative selezionate per voi!

Prima di sceglierla ricordate che l’acconciatura deve essere sempre personalizzata sulla propria figura, viso e necessita dunque di una chioma delineata sulla base dei punti da esaltare.

Una volta che avrete individuato la giusta acconciatura, il vostro parrucchiere potrà comunque consigliarvi uno stile idoneo al vostro look.

Capelli mossi senza stress!

capelli mossi bob
capelli mossi bob Instagram: @chloenbrown

Se i vostri capelli sono già leggermente mossi, potete avere un mosso perfetto, e delle onde straordinarie, con qualche semplice passaggio naturale e senza stress. Ma come fare?

Cominciamo con un bel lavaggio dei capelli. Una fase fondamentale, visto e considerato che quando sono bagnati i capelli possono essere adattati meglio al mosso, evitando l’effetto crespo tipico dello stropicciamento da asciutto.

Nel lavare i capelli, potete aiutarvi attraverso l’ausilio di uno shampoo volumizzante al fine di dare maggiore forma ai vostri capelli mossi. Di contro, non utilizzate molto prodotto e procedete a un abbondante risciacquo. Per facilitare l’effetto mosso potrebbe essere utile, durante la doccia, utilizzare un pettine a denti larghi mentre si ha ancora il balsamo tra i capelli (è utile per poter eliminare i nodi più facilmente senza nuocere alla salute della chioma).

Una volta uscite dalla doccia, prendete un bell’asciugamano ampio e legatelo intorno alla testa. Tenetelo per almeno due minuti e srotolatelo: quindi, tamponate i capelli per togliere l’acqua in eccesso. Prendete poi delle piccole ciocche, poco per volta, e strizzatele individualmente per permettere di creare dei boccoli.

Nell’utilizzare l’asciugamano non strofinate i capelli, poiché correreste il rischio di danneggiarli e di romperli. Non asciugateli nemmeno con troppa incisività: è sufficiente togliere l’acqua in eccesso. Evitate anche l’utilizzo del phon.

Giunti a questo stadio, procedete con l’applicazione di un prodotto che possa facilitare l’arricciamento dei capelli. In commercio troverete certamente decine di tali elementi utili per poter favorire un buon risultato finale (da spray a mousse, passando per gel e sieri).

I parrucchieri potrebbero consigliarvi certamente una buona mousse volumizzante e a lunga durata, specialmente se i vostri capelli non sono molto mossi naturalmente. L’utilizzo di tali mousse è molto agevole: basta spruzzarne un po’ sulle mani, mettersi a testa in giù portando i capelli sul davanti, applicare il prodotto sulla chioma usando entrambe le mani.

Vi raccomandiamo di utilizzare la mousse solamente sulle punte e le medie lunghezze: un’applicazione troppo omogenea correrebbe il rischio di far sembrare la chioma troppo grassa.

Sempre dalla posizione a testa in giù, procedete con il dare un po’ di forma ai vostri broccoli: prendete in mano una piccola sezione dei capelli e stropicciatela verso il cuoio capelluto.

Ora, la parte più semplice: fate asciugare i capelli in modo naturale. Potete continuare a stropicciarli ogni 5 o 10 minuti circa, finché non saranno asciutti. Una volta asciutti, applicate un po’ di lacca (ma senza esagerare!) al fine di far durare di più i mossi e per aggiungere un tocco di brillantezza in più. Anche se la tentazione potrebbe essere forte, evitate di utilizzare il phon per poter velocizzare il processo di asciugatura.

Se infine desiderate rendere più mossi e definitivi i vostri boccoli, potete aiutarvi con delle mollette: utilizzate dei becchi d’oca per raccogliere le piccole ciocche sulle radici, e fissatele. In alternativa create del piccoli chignon e aiutatevi con dei piccoli elastici per fissare il tutto.

Capelli mossi, seguire le tendenze!

mossi tendenze
mossi tendenze Instagram: @anhcotran

I capelli mossi rappresentano certamente una delle principali tendenze di questa stagione estiva.

E anche in questo caso, è ben semplice capire il perché: i capelli mossi sono infatti simbolo di libertà e di dinamismo, e in un clima in cui ad essere premiate sono proprio le acconciature più easy e sbarazzine, il mosso non può che rappresentare un gradevole approdo per tutte le donne che desiderano riscoprire la propria bellezza puntando proprio su uno stile che non le deluderà.

Corto o lungo, non ha importanza!

capelli mossi corti
capelli mossi corti – Instagram: @carmenjayelove

Contrariamente a quanto avviene per altre forme di capello, i capelli mossi possono trovare un grande apprezzamento sia nei confronti delle lunghezze più estese, sia nei confronti di quelle più ridotte.

Giunti a questo punto, possiamo dedicare qualche riga nel cercare di individuare alcuni rapidi modi con i quali poter strutturare i propri capelli mossi. In primo luogo, potete sfruttare forcine e bigodini.

Sui capelli appena lavati e ancora umidi, sarà sufficiente attorcigliare le ciocche e fissarle con delle forcine, da mantenere fino a quando i capelli non sono definitivamente asciutti. In alternativa, sui capelli ancora umidi, potete prendere delle ciocche e arrotolarle a un bigodino in velcro. Attendete l’asciugatura, svolgete le ciocche e fissate il tutto con la lacca.

Se non avete molto tempo a disposizione e desiderate un risultato più professionale, aiutatevi con la piastra. Asciugate dunque i capelli con il phon (a temperature non calde!) e arrotolate le ciocche intorno al ferro caldo, tralasciando le punte. Con un po’ di dimestichezza riuscirete a personalizzare i vostri mossi, rendendoli più o meno ricci a seconda del modo con cui utilizzerete il ferro caldo.

Capelli mossi in modo semplice e rapido!

corti mossi
corti mossi – Instagram: @autumnhartt

Sapete quale può ben essere uno dei principali vantaggi dei capelli durante l’estate? Il fatto che non è affatto necessario ricorrere al phon, rinunciando così all’asciugatura artificiale.

Inoltre, chi ha i capelli non proprio perfettamente lisci, ma neppure ricci, può ottenere un gradevolissimo effetto mosso alla propria chioma semplicemente abbandonandosi al tempo che passa, e senza timore di abbandonare l’immagine di un buon look post mare!

Come fare le beach waves?

mossi beach waves
mossi beach waves – Instagram: @domdomhair

Le beach waves vi piacciono e desiderereste poterle sfoggiare sul vostro capo in modo semplice e rapido? Ebbene, sappiate che fare le beach waves, quei morbidi capelli mossi che tanto sono di gradimento nelle donne di tutte le età, è molto semplice.

Basti considerare, ad esempio, che dopo un bel bagno rinfrescante nell’acqua marina, con i capelli al contatto con il sale, la chioma assumerà un’ondulazione naturale molto seducente, che verrà resa ancora più evidente quando li farete asciugare al sole.

In particolare, quando i capelli si stanno per asciugare dall’acqua marina, risciacquateli sotto l’acqua dolce e fredda (ma non utilizzate shampoo!) e poi applicate alcune gocce di semi di lino (o altri prodotti appositi, che potete trovare facilmente in commercio).

Una volta asciutti, i capelli risulteranno più morbidi e mossi, ed eviterete il temuto effetto “secco”.

Raccolto spettinato

mossi spettinato
mossi spettinato – Instagram: @chrisjones_hair

Un altro modo molto efficace e gradevole per poter realizzare i vostri capelli mossi è quello di raccoglierli in uno chignon volutamente spettinato.

Per farlo, sarà sufficiente lavare e tamponare la capigliatura e applicare la spuma su tutta la lunghezza. Sui capelli ancora bagnati dovrete poi agire attraverso un’acconciatura a chignon, senza tuttavia esagerare con la rigidità e la compostezza del look, ma lasciando un effetto messy, disordinato e impreciso.

Infine, fissate il vostro look con un elastico fine, e poi lasciate asciugare naturalmente. Una volta asciutti e sciolti, i capelli risulteranno mossi, e avrete ottenuto le vostre beach waves in tempo rapido e senza fatica.

I capelli mossi o ricci rappresentano un’incredibile opportunità di stile per tutte le donne che nascono con questa chioma naturale e per tutte quelle che devono conquistare tale dinamismo con l’aiuto del proprio parrucchiere, di un arricciacapelli e di altri modi più o meno semplici per poter ottenere un ottimo risultato finale.

Ma come andranno portati i capelli mossi o ricci, nella versione più lunga?

Il colore è importante!

capelli mossi ricci
capelli mossi ricci – Instagram: @anhcotran

Vi rammentiamo, ulteriormente, quanto possa essere importante la scelta di un giusto tono di colore. A nostro giudizio, anche per i capelli ricci, il mix tra più colori e tonalità dovrebbe essere la priorità: sfumature & co saranno dunque un vero e proprio must have per le donne più attente alla moda!

Formidabili pixie cut per chi ha i capelli mossi

capelli corti mossi
capelli corti mossi

Le donne che hanno i capelli mossi possono ottenere il meglio dai pixie cut, abbandonando magari una capigliatura media poco valorizzante, o rendere il proprio volto – a seconda delle preferenze – con un’impressione più slanciata o più rotonda. Una verità che risulta essere ancora più evidente quando si riesce ad abbinare all’hairstyle il giusto colore, e avere dunque la giusta enfasi del proprio look.

È solo una questione di colore e tecnica

Considerato che l’università dei pixie cut è davvero estesissimo, non possiamo non ricordare come lo sforzo per trovare la propria soluzione ideale sia solamente concentrato sul giusto mix tra colore e tecnica.

Trovate il wavy più opportuno per i vostri capelli e arricchitelo della tonalità più cool. Non è poi così difficile! Così facendo, il pixie cut diventerà in breve tempo il vostro nuovo alleato per un look affascinante e attraente.

Volume vivace

capelli grossi
capelli grossi – @nuovaimmagineacconciature

Grandi riccioli che scendono in morbide onde. Dopo lo shampoo asciugate i capelli e applicate un prodotto specifico per capelli mossi. Dividete i capelli in due sezioni (dalle orecchie in su) e fissate la sezione superiore alla parte alta della testa. Con un ferro arricciacapelli largo arricciate tutti i capelli della sezione inferiore e, successivamente, procedete allo stesso modo con la sezione superiore dei capelli.

Infine fissate con della lacca e passate le dita tra i capelli per separare i riccioli e creare così queste morbide onde.

Cascata di riccioli

mossi riccioli
mossi riccioli- Instagram: @nellcarmooficial

I ricci che morbidamente si aprono a mostrare il volto creano un’acconciatura davvero di tendenza. I capelli biondo platino, poi, diffondono una luce tale da illuminare l’intero incarnato.

Come procedere? Dividete la chioma in due sezioni con una fila laterale e applicare un prodotto specifico per lo styling. Dividete ulteriormente i capelli in due parti, dalle orecchie in su, e fissate le due grandi ciocche sopra la testa, lasciando la parte inferiore sciolta per poterli modellare con un arricciacapelli largo. Procedete poi allo stesso modo con le due sezioni superiori dei capelli.

Assicuratevi, infine, di modellare nel verso giusto le due ciocche ai lati della fronte, in modo che si tengano lontani dal viso per creare l’effetto a cascata.

Riccioli stretti

Non proprio onde, ma ricci più definiti per ottenere questa acconciatura.

Con un pettine, create una fila centrale e dividete la chioma in due grandi sezioni. Prendete un ferro arricciacapelli stretto e, fermando le ciocche superiori, arricciate tutta la chioma, partendo da metà lunghezza. Alla fine, fissate il tutto con della lacca specifica per dare lucentezza.

Capelli ricci: Oltre 50 tagli ed acconciature per il 2019

Riccioli d’oro

Riccioli d'oro
Riccioli d’oro – Instagram: @manesbymell

Queste onde su capelli lunghissimi vi faranno sentire come un star!

I riccioli che si intrecciano tra loro creano un effetto meraviglioso che, tra l’altro, è assolutamente trendy in questa stagione.

Dopo lo shampoo, asciugate i capelli e divideteli in due sezioni con una riga centrale. Fissate le parti superiori della sezioni sopra la testa, per poter agevolmente cominciare a modellare le due sezioni inferiori dei capelli con un ferro arricciacapelli. Una volta terminata questa operazione, continuate con la parte superiore, ma non partendo dalla radice. Infine, fissate con della lacca et voilà! Le onde son fatte!

Cosa si intende per medi?

Cominciamo questo nostro odierno approfondimento sui migliori capelli medi ricordando che per chiome medie intendiamo le chiome con una lunghezza fino alle spalle. Si tratta di una lunghezza davvero ideale per poter sbizzarrire la vostra creatività!

Pensateci bene: si tratta di capelli non così corti da poter impedire il raccolto e di altre acconciature che sono precluse ai pixie cut, ma nemmeno di capelli così lunghi da dovervi costringere a riporre da parte la vostra più sfrenata fantasia.

Insomma, uno stile davvero seducente ed accattivante, che siamo certi non mancherà di stupire e di soddisfare le donne più attente alla moda!

Bob corti, ecco quelli più cool del mese!

Stile asimmetrico

Nell’esaminare tutti i principali hairstyle medi che nel corso dei prossimi mesi dovrebbero andare per la maggiore, cominciamo da un inossidabile stile: il bob medio o, più in generale, l’acconciatura media asimmetrica.

L’asimmetria sarà naturalmente legata alla diversa struttura che avranno i capelli a seconda della zona di riferimento: potrebbero pertanto apparire più lunghi davanti e più leggeri e ridotti nella zona posteriore. Un bel modo per poter alleggerire qualsiasi chioma, anche quella più voluminosa, e dare un tocco di maggiore dinamismo e movimento al vostro capo. Una scelta di sicura tendenza, che farà svoltare il vostro look!

Capelli corti: il bob asimmetrico. Tante meravigliose idee tutte per voi!

Raccolti e semiraccolti

Un altro stile di particolare tendenza è quello raccolto, o semiraccolto.

Si tratta di una scelta estremamente contemporanea e romantica, che vi permetterà di avere la meglio sui vostri capelli medi, e anche in quelle situazioni in cui sembrerà molto difficile cercare di acconciare la chioma in maniera aggraziata.

Il raccolto o semiraccolto potrà essere laterale, alto o basso, a seconda delle vostre preferenze. Avrete comunque a disposizione decine di pratiche alternative tra le quali scegliere, di volta in volta, quello che ritenete possa maggiormente soddisfare la vostra creatività e la vostra voglia di stare bene con voi stesse.

Capelli raccolti: acconciature e tagli morbidi da condividere!

Capelli medio corti, nuove idee per donne di qualsiasi età!

Amanti dei tagli di capelli medio corti, tenetevi pronte! Nelle righe che seguono vedremo infatti insieme una bella serie di nuove proposte per tutte le donne che desiderano poter rimodellare il proprio aspetto in chiave più moderna, facendo del look medio corto un’irrinunciabile scelta di stile.

Scoprirete – grazie anche a alla gallery finale – quanto siano ampie e varie le opportunità di restyling della propria chioma grazie ai più recenti tagli di capelli medio corti, un’utile soluzione per un ringiovanimento totale e, dunque, per donne di qualsiasi età.

Capelli corti: Tagli ed acconciature selezionati per il 2019

Una via di mezzo ideale!

La prima cosa che salta chiaramente agli occhi quando ci si avvicina per la prima volta con un po’ di consapevolezza e di decisione al mondo dei tagli di capelli corti, è che si tratta di scelte di stile straordinariamente attraenti.

Si tratta insomma di una via di mezzo davvero ideale, che riuscirete a fare “vostra” in poco tempo, giocando con i ciuffi, le ciocche, le frange e tutti gli altri elementi che potranno essere facilmente piegati alle vostre esigenze e alle vostre preferenze di look!

Taglio di capelli corti con ciuffo, seduzione e giovinezza in un colpo solo!

Lisci o mossi, il fascino è sempre quello!

Un’altra grande verità sui tagli di capelli medio corti è la loro capacità di adattarsi perfettamente sia alle donne che hanno i capelli lisci, sia quelle che hanno i capelli mossi.

E sebbene il trend del 2019 – che tende a preferire i capelli lievemente mossi – sembra potersi confermare anche nel nuovo anno, vi consigliamo di non modificare la vostra natura del capello se siete delle lisce perfette: una riga in mezzo e un ciuffo sbarazzino saranno la soluzione ideale per potervi conferire un fascino che non ha termini di paragone!

 

View this post on Instagram

 

A post shared by CapelliStyle (@capellistyle.it) on

Come prendersi cura dei capelli ondulati

Arriviamo ora a domandarci in che modo ci si possa prendere opportuna cura dei capelli ondulati. Tutte le donne che li posseggono “naturalmente”, sanno bene che si tratta di una caratteristica chioma abbastanza difficile da gestire e, soprattutto, una chioma difficile da generalizzare.
In alcuni casi per capelli ondulati si potrebbe infatti intendere una chioma tipicamente riccia, o magari una chioma molto mossa. O ancora capelli ondulati sottili o corposi. Insomma, un disastro per chi – come noi – cerca di riassumere qualche linea guida che possa andare bene per tutti: siccome esistono tantissime tipologie di capelli ondulati, esisteranno anche trattamenti diversi e personalizzati per ogni tipologia di chioma.
Ad ogni modo, niente ci vieta di cercare di ipotizzare qualche buona regola di comportamento che possa andare bene per tutte le chiome. Se avete la chioma secca – soprattutto sulle punte – è bene cercare di idratare i capelli, tramite l’utilizzo di balsami e di impacchi nutrienti che possano rinvigorire i vostri capelli.
Se invece avete dei capelli ondulati naturali, potete cercare di capire se gli stessi siano fini, o robusti. Se i capelli ondulati sono fini, probabilmente correrete il rischio di sperimentare doppie punte e fragilità diffusa: meglio allora non cercare di appesantire i capelli con spume e lacche, limitandovi invece ad applicare piccole quantità di prodotto, lasciando la chioma quanto più possibile vicina al naturale.
Di contro, se avete capelli robusti, è importante utilizzare prodotti che li nutrano e li idratino. Evitate di spazzolarli con troppo vigore: correrete il rischio di spezzarli. Utilizzate invece un pettine a denti larghi, possibilmente di legno.
Introdotte le semplici regole di base di cui sopra, possiamo spendere qualche parola nel tentativo di comprendere come trattare il vostro capello nelle ipotesi di styling. Ricordate, in merito, che i capelli ondulati sono abbastanza facili da portare, e che proprio per questo motivo non dovreste esagerare con l’applicazione di prodotti fissanti. Ricordate sempre di nutrire i capelli e asciugare la chioma con un diffusore. Se potete, preferite l’asciugatura naturale, all’aria aperta.
E il taglio? Per quanto concerne il taglio di capelli ondulati, bisognerà sempre tenere in considerazione la tipologia di capello che avete, ricordandovi sempre di condividere con il vostro parrucchiere la necessità di arrivare a un taglio che sia particolarmente indicato sulla base della forma del vostro viso. Conciliando il tutto, potreste ad esempio avvicinarvi a un taglio di capelli medio lungo scalato in caso di capelli molto robusti. 
Infine, per quanto concerne le colorazioni, valgono le stesse regole già viste per altre tipologie di chioma: cercate di non aggredire i vostri capelli con eccessive tinture e, se lo fate, cercate di farvi guidare dal vostro parrucchiere nell’individuazione di quelle che possono darvi i migliori risultati, e l’efficacia più duratura. In questo modo riuscirete certamente a evitare di dover tornare troppe volte sulla chioma, andando a stressare eccessivamente i capelli.
In caso di dubbi e di maggiori informazioni su ciò che sarebbe opportuno fare per migliorare la situazione di benessere dei vostri capelli ondulati, il riferimento non può che essere quello di domandare direttamente al vostro parrucchiere, l’unico professionista che potrà certamente rassicurarvi su quanto di più opportuno si possa fare per migliorare salute ed immagine dei vostri capelli ondulati.
E voi che ne dite? C’è qualche consiglio che desiderate condividere con tutti noi?