perdita capelli

Perdi i capelli? Ecco perché!

Il problema della perdita di capelli è purtroppo molto lontano dall’essere esorcizzato completamente. Benché non sia un inconveniente clinico, ha tantissimo peso sulla vita di tutti i giorni e rappresenta una vera e propria limitazione sociale e relazionale per chi ne soffre. Scopriamo quali sono le principali cause.

La ricerca

In merito alla caduta del capelli, la ricerca tenta da anni di trovare una soluzione, in particolare quella tricologica che fa parte di uno dei campi della medicina applicata. Ogni anno vengono scoperti nuovi elementi che fanno credere agli studiosi che dietro la semplice perdita di capelli ci sia davvero un mondo da elaborare.

Diverse sono le cause fisiologiche che determinano i motivi per cui i capelli cadono. Ad oggi la nuova frontiera per contrastare l’impatto sociale che ha l’alopecia, è quella di subire un trapianto di capelli. La pratica viene eseguita praticamente in ogni parte del mondo ma è la Turchia ad aggiudicarsi il primato per il costo contenuto.

Leggi anche: Trapianto di capelli: la Turchia attira uomini da ogni parte del mondo

Il trapianto di capelli

La pratica sopracitata è in vertiginoso aumento ed insieme a questa anche il numero di operazione di trapianto di capelli che avvengono ad Istanbul anno dopo anno. Anche le percentuali di successo sono estremamente alte ed i feedback dei pazienti sono ottimi.

A prescindere però dal tipo di cura che si vuole adottare, è necessario capire davvero quali sono le motivazioni della caduta dei nostri capelli. Una potrebbe essere ad esempio l’alopecia androgenetica, frequente negli uomini, che è una condizione ormonale secondo la quale il bulbo pillifero muore.

Anche nel caso di perdita dei capelli nelle donne possiamo valutare una motivazione ormonale; basti pensare a quante giovani donne soffrono di ovaio policistico – sindrome che prevede diversi effetti, tra cui appunto la caduta massiccia di capelli.

Le cause della perdita dei capelli

A prescindere dal fattore ormonale vanno considerati tanti altri aspetti:

Un alto livello di stress fa sì che il nostro corpo trovi modi per contrastarlo del tutto normali, ma che a lungo andare possono portarci ad alcuni problemi. In questo caso il nostro corpo produce più testosterone e favorisce la perdita di capelli.

L’alimentazione è un altro punto fermo della salute, sia fisica che mentale. Curare il corpo da dentro fà in modo tale che sia di gradevole aspetto anche fuori: avete mai notato che bevendo molto avrete la pelle più liscia, morbida e idratata? Stessa cosa vale per il capello.

I capelli sono tessuti non essenziali alla sopravvivenza del nostro organismo e sulla scala gerarchica della distribuzione delle sostanze nutritive sono davvero all’ultimo posto. In poche parole, il corpo, è costretto a nutrirsi di ciò che non viene utilizzato per favorire altri tessuti. Le proteine ci aiutano ad alimentare i nostri capelli, una dieta quindi scarsamente rifornita di ferro ne può determinare un drastico indebolimento. Attenzione però, anche un dimagrimento troppo rapido può nuocere alla nostra testa.

Anche gli squilibri endocrini, in particolare quelli che riguardano la tiroide, minano la salute della nostra chioma. In questi casi purtroppo l’unico rimedio resta una cura farmacologica.

Ovviamente fra le maggiori cause di perdita dei capelli troviamo degli hairstyling troppo invasivi o frequenti. Le decolorazioni o il frequente uso di piastre e ferri a induzione di calore, rischiano di indebolire a tal punto i nostri capelli tanto da portarli a cadere.

Leggi anche: Piastra per capelli: come usarla e 5 consigli per non rovinare i capelli

Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze