perdita-capelli-uomo

Foto @Rido – Shutterstock

Tagli uomo: ecco i migliori quando si iniziano a perdere i capelli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La perdita di capelli negli uomini è piuttosto frequente, soprattutto quando si è superata una certa età. Dal momento in cui si avverte l’insorgenza della caduta dei capelli, è bene trovare la soluzione giusta per fare in modo che sia meno evidente. Qual è quindi il taglio che si addice agli uomini in questa particolare fase della loro vita? Ve lo sveliamo noi!

Leggi anche: Capelli uomo: le tendenze per l’autunno/inverno 2020-2021

Calvizie nei famosi

Le grandi star di Hollywood ci dimostrano che tutto è possibile, anche mascherare la perdita di capelli. Mentre alcuni come David Beckham, Harry Windsor e Matthew McConaughey hanno optato per un trapianto, Jude Law, Bruce Willis e Jason Statham non si sono mai fatti grossi problemi nel mostrare la loro calvizie. Esistono, comunque, tantissimi prodotti in grado di rallentare la copiosa caduta della chioma e – ovviamente – uno dei metodi più efficaci, ma spesso non contemplati, è un’alimentazione corretta.

Se siete preoccupati per le sorti dei vostri capelli, anche preventivamente, potete prevenire l’irreparabile grazie al test DHT (Diidrotestosterone). Questo esame consente di analizzare la presenza dell’ormone androgenico, ovvero la causa principale della caduta follicolare. Se però già presentate problemi di calvizie, non vi resta che scegliere uno dei tagli tattici per mascherare questo problema. Regola numero uno: dire addio ai capelli lunghi e iniziare a contemplare solamente chiome corte e ben curate.

Tagli per nascondere la calvizie

Scalato

Jude Law ha iniziato molto presto a perdere i capelli, soprattutto sulle tempie. Lo styling giusto, in questo caso, è uno scalato sui lati e sulla nuca, lasciando un ciuffo (ovviamente non troppo lungo) sulla parte alta della testa. Come lui, anche il collega Michael Fassbender ha adottato questo look da diverso tempo.

Jude Law

Foto: gqitalia.it

Michael Fassbender

Foto: gqitalia.it

Rasato

Jason Statham ha ormai fatto dei suoi non-capelli una cifra stilistica: l’attore ha accettato la calvizie con filosofia e ormai porta la chioma rasata da diversi anni.

Jason Statham

Foto: gqitalia.it

Taglio alla “Giulio Cesare”

Aron Piper è un attore giovanissimo eppure ama il taglio alla Giulio Cesare; un look creato dall’imperatore romano in persona: rasato, ma lungo rispetto a un taglio militare e con una mini frangia orizzontale sulla fronte.

All’indietro

Ryan Gosling non ha problemi di calvizie, ma offre un grande spunto a chi invece soffre per questa condizione. Per chi avverte un diradamento sulla parte alta della testa, questo è il taglio giusto: si tratta di un taglio medio lungo, ben scalato sui lati, ma pettinato tutto all’indietro per coprire la parte meno folta.

Ryan Gosling

Foto: imdb.com

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.