trattamento collagene capelli

@ VALUA STUDIO / Shutterstock

Trattamento al collagene per capelli: a cosa serve, durata, effetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il collagene, lo sappiamo bene, è un nostro fedele alleato nel mantenimento di una pelle sana, elastica e giovane. E se vi dicessimo che può essere usato anche sulla chioma? Il collagene usato sui capelli ha un’azione ristrutturante e rimpolpante dai strabilianti risultati. Le star ne sono ovviamente innamorate e in questo articolo vi spieghiamo meglio di cosa si tratta.

Leggi anche: Ossigenoterapia per capelli: benefici, durata, costi, controindicazioni

Cos’è il trattamento al collagene per capelli?

Il collagene sui capelli è il nuovo ingrediente per renderli bellissimi, morbidi e sani. A fare da apripista per questa innovazione è il parrucchiere di Victoria Beckham, Jason Collier, il quale ha rivelato il suo segreto in una recente intervista.

Non è la prima volta che sostanze ad uso specifico per la pelle siano usate sulla chioma; ricordiamo ad esempio l’acido ialuronico e il retinolo. Il collagene, così come la cheratina, è già presente nel nostro organismo e costituisce il tessuto connettivo, trovandosi anche nelle unghie, oltre che nella pelle e nei capelli. Trattamenti di questo tipo, quindi, donano subito un giovamento.

Orietta Viziale, Direttore Scientifico Phyto, ha spiegato il potenziale di questo ingrediente:

Il collagene utilizzato nell’haircare è un estratto vegetale. Il nostro, ad esempio, deriva dall’acacia ed è presente nella linea Phytodensia, specifica per capelli assottigliati e privi di densità.

Ovviamente, la differenza fra collagene per la pelle e collagene per capelli è sostanziale. Ecco perché:

Nei trattamenti dermocosmetici si usano ingredienti in grado di stimolare la sintesi naturale di collagene per dare sostegno al derma e ridurre i segni dell’età; in ambito capillare, invece, il collagene vegetale si usa per proteggere la capigliatura. Quest’ultimo è composto da oligosaccaridi e proteine dalle virtù idratanti e protettive e ha quindi un’azione di superficie: non penetra né nella fibra capillare né nel cuoio capelluto.

Se aggiunto all’acido ialuronico, inoltre, il collagene viene potenziato incisivamente:

L‘acido ialuronico penetra nel cuore della fibra capillare, mentre il collagene riveste la cuticola. Agiscono in sinergia sulla morfologia del capello, apportando corposità e materia.

Per chi è adatto?

Questa tecnica innovativa è adatta soprattutto a chi ha capelli secchi o sfibrati. Ovviamente il trattamento al collagene per capelli è più efficacie se effettuato in un salone professionale. David Franceschetti – parrucchiere presso il salone di Aldo Coppola di Corso Europa a Milano – ha dichiarato quanto segue:

Lo uso molto su capelli sfibrati a causa del colore, ma anche su quelli che fanno fatica a crescere e perdono consistenza, come se fosse un rimpolpante. Il collagene irrobustisce il capello e lo rende più spesso. Oggi il prodotto naturale sostituisce quello che negli anni Novanta veniva chiamato “silicone“, che creava una guaina sui capelli e li rendeva apparentemente bellissimi, ma in realtà non consentiva loro di respirare. Il collagene fa una cosa molto simile, ma con la differenza fondamentale di essere un riempitivo, quindi dà un risultato non solo apparente.

Il trattamento al collagene dà il suo massimo soprattutto sulle lunghezze, mentre su bulbi e cute è più indicato uno scrub.

Come funziona il trattamento?

Sempre David Franceschetti ci spiega come funziona – nel pratico – questo trattamento:

Si applica sui capelli puliti e tamponati, in posa per 30-35 minuti. I capelli vengono sistemati per fare in modo che il prodotto resti fermo e non coli, senza pellicola, vicino ad una fonte di calore. Quando i capelli diventano duri come il marmo si procede al risciacquo. In questa fase il capello ha già assorbito tutto quello di cui aveva bisogno, quindi si elimina l’eccesso. I risultati sono visibili subito «perché i capelli dopo hanno una luminosità eccezionale.

Quanto dura il risultato?

Il risultato dipende soprattutto da come viene poi gestita la chioma in casa; se curata a dovere il trattamento può durare anche un paio di mesi. Per non vanificare il lavoro fatto nel salone, infatti, dovrete applicare qualche accortezza alla vostra haircare. Ecco quale:

Consiglio di usare prodotti non troppo aggressivi, meglio uno shampoo leggero da tutti i giorni che uno potenzialmente dannoso meno frequente, e di non sfregare troppo con le mani durante il lavaggio. Dopo, sarà sufficiente una crema che richiude le squame. Quando si fanno trattamenti che non hanno dentro siliconi né filmogeni chimici bisogna sempre tamponare i capelli bagnati e non sfregare, altrimenti si riaprono le squame e si rischia di perdere il lavoro fatto.

Tutto chiaro? Cosa aspettate a dare nuova vita alla vostra chioma?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.