Capelli elettrici bye bye! Tutti i rimedi efficaci

Se hai mai avuto dei capelli elettrici sai bene che cercare di appiattirli con le mani, con la spazzola o con qualsiasi altra cosa è pressoché impossibile. L’effetto elettrico non piace a nessuno, ma purtroppo è molto frequente e difficile da dissipare; per questo motivo abbiamo elencato di seguito alcune soluzione possibili da adottare in caso di capelli elettrici!

Le cause dei capelli elettrici

Uno dei motivi principali per cui in inverno – soprattutto – si riscontra l’aumento di elettricità nei capelli è sicuramente il vento e l’aria fredda e secca a cui sono sottoposti. Ma attenzione! Anche maglioni e sciarpe hanno una grande responsabilità: i capi acrilici contribuiscono a creare lo sviluppo di energia elettrostatica; dunque il contatto diretto fra questi e i capelli – e il continuo sfregamento – fa in modo che la chioma si carichi negativamente e ceda così agli ioni positivi. Un metodo per contrastare i capelli elettrici, comunque, è quello di curarli e di averli sempre sani. Statisticamente è provato che un capello sano e nutrito subisca meno l’effetto dell’elettricità: adottare quindi soluzioni anti-crespo è una soluzione ottimale per contrastarlo.

La treccia

Nelle giornate in cui la nostra chioma appare completamente indomabile, una soluzione valida è quella di ricorrere ad una bella treccia! Questa eviterà ai capelli di gonfiarsi e una volta sciolta, a fine giornata, avrete anche delle fantastiche onde naturali. Provare per credere!

Evitare uso di phon e piastra

Come dicevamo, l’elettricità nei capelli è data molto spesso anche dai capi che indossiamo: per evitare quindi questo effetto fastidioso potrebbe essere utile indossare solamente fibre naturali, lana e cotone. Anche il calore eccessivo ha ovviamente la sua fetta di responsabilità: asciugare i capelli con il phon troppo caldo e successivamente passarci la piastra o l’arricciacapelli potrebbe comportare l’aumento di capello-elettrico. 

Balsamo

Sembra una banalità, ma anche l’uso del balsamo può fare tanto: dopo lo shampoo, quindi, l’applicazione di un buon balsamo fa sì che le cuticole si ammorbidiscano eliminando l’elettrostaticità nel capello. Si consigliano prodotti delicati, possibilmente con formulazione in olio, ideale anche per chi ha l’abitudine di lavarsi i capelli frequentemente.

No plastica

Spazzola e pettine di plastica caricano fortemente i capelli, amplificandone l’elettricità statica. Esattamente come per le fibre sintetiche degli indumenti indossati: meglio usarne in legno con setole naturali.

No umidità

L’umidità contribuisce all’antiestetico effetto crespo e quindi all’elettricità nel capello: per questo motivo si sconsiglia di asciugare i capelli nel bagno, dopo essersi fatti la doccia. Meglio asciugarli in un’altra stanza, facendo sempre attenzione che il getto caldo del phon non sia eccessivo; inoltre, mantenere una distanza di almeno 30 centimetri di distanza, fa sì che i capelli non si brucino.

Trucchetto last minute

Se sei pronta per uscire, ma i capelli proprio non collaborano, ecco qui un piccolo trucco che può aiutarti! Spalma sulle mani una noce (non di più!) di crema idratante e successivamente passala sui capelli, restando solamente in superficie e ovviamente solo sulle lunghezze. Capelli belli e lucenti in pochi secondi, effetto garantito!

Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze