capelli fini

Capelli fini? Come lavarli e trattarli per donare loro volume

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I capelli fini sono purtroppo difficili da gestire a causa della mancanza di volume che appiattisce qualsiasi acconciatura. Ma non disperate! Niente è perduto: con i dovuti accorgimenti, infatti, è possibile creare un effetto voluminoso e corposo anche sulle chiome più fine. Volete scoprire come? Continuate a leggere!

Leggi anche: Capelli fini: i tagli da provare per valorizzare la tua chioma!

Capelli fini: come lavarli

Come abbiamo detto, i capelli fini sono difficilmente gestibili a causa della mancanza di volume alla base e sulle lunghezze; le chiome di questo tipo hanno bisogno di diverse attenzioni affinché risaltino come è giusto che sia. Prima ancora di capire quale taglio sia più appropriato e quale messa in piega possa valorizzarlo, è fondamentale sapere come lavarli. Un errore nel momento dello shampoo può infatti compromettere l’intero lavoro!

Partiamo intanto dalla frequenza: lavare tutti i giorni i capelli fini può privare il cuoio capelluto dei suoi oli naturali; in questo caso, quindi, sarebbe giusto fare lo shampoo due o tre volte la settimana.

Niente balsamo

Il problema principale dei capelli fini è il loro appiattirsi sulla testa e rifiutare qualsiasi tipo di volume. Non ci crederete, ma la soluzione giusta affinché questo non accada è usare meno balsamo per evitare di appesantire ancora di più il capello o – ancora meglio – evitarlo del tutto. Ma senza dimenticare però l’utilizzo di mousse e prodotti per lo styling adatti proprio ai capelli fini.

Leggi anche: I 6 migliori prodotti volumizzanti per capelli fini o stressati

Alternate con lo shampoo secco

Anche lo shampoo secco potrebbe essere un grande alleato dei capelli fini; al contrario di quello che si può pensare, questo non li rende piatti o stopposi, anzi pieni e morbidi.

E per finire…ecco come far durare di più lo styling

Se siete solite usare piastra o ferro arricciacapelli, l’importante sarà preparare la vostra chioma all’incontro con il calore di questi strumenti. Un termoprotettore è quello che ci vuole in questi casi. Inoltre, consigliamo anche l’utilizzo della lacca prima di passare la piastra o il ferro perché prolungherà la tenuta dello styling. Infine è bene non uscire subito dopo l’acconciatura ma aspettare che i capelli si raffreddino in modo che il vostro style tenga più a lungo.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Nato a Zurigo nel 1991, di origini siciliane ma romano d'adozione, Basilio Petruzza è uno scrittore e blogger. È laureato in Dams e, nonostante la sua prorompente calvizie, è da sempre appassionato di capelli, tagli e colori.