Colpi di sole sui capelli castani, belli da impazzire: 5 tipologie irresistibili

Bene, l’obiettivo di questo inizio 2022 è quello di voler schiarire i capelli con l’aiuto dei colpi di sole. L’idea è ben chiara, ora bisogna solo decidere come attuarla. Sappiamo bene che, ad oggi, esistono moltissime tecniche per aggiungere schiariture ai capelli castani. Ciò può rappresentare un malus solo se non hai le idee ben chiare.

Termini come “babylights” e “chonky highlights” ormai dovrebbero risuonarci nelle orecchie come il nome del nostro cane. È semplicissimo confondersi sul significato effettivo di ogni metodo e soprattutto sull’aspetto definitivo che avrà sui capelli. Partiamo dunque con i metodi più innovativi ed esteticamente pazzeschi. Tralasceremo balayage e foilyage perché gli abbiamo già dedicato due articoli pazzeschi.

Tradizionali colpi di sole
Questa è una tecnica ormai super nota, ma sempre efficace. Le ciocche di capelli vengono schiarite dalle radici alle punte. È un modo perfetto per creare un colore uniforme ed è anche la tecnica definitiva e duratura per coloro i quali hanno intenzione di schiarire gran parte delle proprie lunghezze.

Halo lights
Quella delle Halo lights è una tecnica che schiarisce i capelli intorno all’attaccatura dei capelli, ai lati della testa e alla nuca (“halo” in inglese vuol dire proprio “aureola”). Questo tipo di colpi di sole portano sfumature più chiare sui capelli scuri e rendono il colore decisamente più dinamico e tridimensionale.

Babylights
Le babylights sono essenzialmente dei mini colpi di sole. Schiariture delicate e super sottili intrecciati tra i capelli, con spazi più piccoli lasciati tra le lamine per creare un mix più naturale con il colore di base. Non creano necessariamente un effetto drammatico d’impatto, piuttosto più un sottile gioco di luci come se la chioma fosse stata baciata dal sole.

Chunky
Le schiariture pesanti sui capelli castani sono tornate con il botto per accompagnarci lungo tutto il 2022. Questi colpi di sole tendono ad essere molto spessi per creare un contrasto con il colore di base dei capelli: basti pensare a una Jennifer Aniston degli anni ’90.

Come far ricrescere il mullet senza il trauma dalle mezze misure