Vai al contenuto

Tagli

Il taglio perfetto per capelli che si gonfiano: sia ricci che lisci

Il taglio di capelli mullet è stato in tournée di ritorno per gran parte degli ultimi due anni, di recente è apparso in pieno vigore in tutti gli eventi mondani. Ma nello spirito del tema di quest’anno di immaginare nuove acconciature un tempo divisive, c’è una nuova interpretazione del mullet che è una combinazione di due delle più grandi tendenze per capelli: lo “shullet”.

Il taglio di capelli “shullet” è esattamente quello che sembra: fonde diverse caratteristiche di un taglio di capelli shag con un taglio di capelli mullet, anche se tende a offrire una versione molto meno drammatica di entrambi. “È lungo, quasi troppo cresciuto, nella parte posteriore e molto più corto nella parte anteriore”, ha detto l’hairstylist di New York, Devin Toth. “Non è come il mullet degli anni ’80 che è corto davanti, ma è corto. Come più corto di un pelo lungo davanti.”

La lunghezza dei capelli sulla parte superiore e anteriore di uno shullet, secondo Toth, è anche un po’ più lunga di quella di un cefalo classico, differendo di pochi centimetri. “Un classico shag ha la frangia, ma gli strati in alto sono di media lunghezza”, ha detto. “Per lo shullet, è un classico shag, ma gli strati sulla parte superiore sono molto corti e non si fondono con la parte posteriore dove i capelli sono molto lunghi”.

Il succo è che, se stai cercando di provare uno stile che sia alla moda ed elegante come un mullet o un shag, ma senza impegnarti completamente in nessuno dei due, questo taglio ibrido è la strada da percorrere. “Lo shullet è per chiunque cerchi di liberarsi dalle norme inventate questo autunno”, ha detto Toth. “È discreto e rilassante, ma è comunque davvero, davvero diverso.”

Tagli estate 2022 trend: frangia laterale scalata e ultra comoda