Applicare la tinta sui capelli bagnati: quando è un vero toccasana

Di solito, almeno una volta nella vita, ci ritroviamo tutti ad avere o desiderare i capelli tinti. Abbiamo visto insieme le tecniche più disparate dall’ambitissimo balayage al più particolare peekaboo, tutti questi bellissimi lavori hanno una cosa in comune: la tinta applicata a capello asciutto. E la tinta sui capelli bagnati?

Applicazione tinta capelli bagnati: ci sono benefici? Che siano bagnati o asciutti, sono un dettaglio facile da trascurare quando pensiamo di applicare la tinta sui nostri capelli. Invece è assolutamente non trascurabile e che può apportare diversi benefici se la colorazione viene applicata su una chioma bagnata. Quindi la risposta è sì, si possono tingere i capelli mentre sono bagnati. Ci sono molti casi in cui la stesura della tinta a capello bagnato sia assolutamente normalizzata, soltanto molto poco diffusa.

Tinta capelli bagnati o asciutti: decidere come applicarla è semplice

Ma che differenza c’è tra un’applicazione a capelli asciutti e un’altra a capelli bagnati? La permanenza. A decidere inoltre se sia meglio applicarla in un modo o nell’altro, è il tipo di formulazione del colore che abbiamo deciso di utilizzare. Grazie all’umidità dell’acqua data dalla criniera bagnata, si aiuta il colore a distribuirsi uniformemente. Mentre una chioma asciutta avrà bisogno di più cura nella distribuzione della tinta, a causa dell’attrito. Una controindicazione invece è data dall’acqua che invece potrebbe rischiare di diluire il colore: se i tuoi capelli sono estremamente secchi e danneggiati, allora sono già aridi e in cerca di umidità! In questo caso, i tuoi capelli potrebbero aver già assorbito così tanta acqua che la tinta non riuscirà a penetrare a dovere. Avevi mai considerato di applicare la tinta sui capelli bagnati?!

Il colore primavera / estate che sveglia i capelli castani si chiama Expensive Brunette