L’acqua di cottura della pasta rende i capelli morbidi: ecco perché!

Sapevate che l’acqua di cottura della pasta è un vero e proprio toccasana per i capelli e non solo? Ebbene sì! Dopo aver letto questa breve guida non potrete che guardare i vostri fornelli e le vostre pentole in maniera diversa. Moltissimi dei prodotti che troviamo nella nostra cucina possono essere fedeli alleati della nostra igiene personale o la cura della nostra chioma, come ad esempio la maschera per capelli alla banana e olio d’oliva o quella alla cipolla, per non parlare del cacao o del caffè. Scopriamo insieme cosa può fare ai nostri capelli!

Acqua di cottura della pasta sui capelli

La prossima volta che starete cucinando un gustoso piatto di pasta, non dimenticatevi di conservare l’acqua di cottura! Il perché ve lo diciamo subito: essendo la pasta ricca di amido e minerali, l’acqua che la contiene trattiene questi principi naturali anche una volta che la pasta sarà scolata. L’amido e i minerali hanno il potere di mantenere i vostri capelli morbidi e lucenti.

Come fare?

Applicate l’acqua di cottura della pasta sui capelli asciutti, prima di fare lo shampoo. Tenetela in posa per 30/40 minuti e procedete successivamente con il lavaggio della vostra chioma come siete solite fare normalmente. Fate un bel massaggio al cuoio capelluto, avendo cura di creare movimenti circolari su tutta la testa e prediligete acqua fredda per l’ultimo risciacquo prima dello styling. I vostri capelli risulteranno da subito morbidi e luminosissimi! Provare per credere!

Acqua di cottura fedele alleato anche dei vostri piedi

L’acqua di cottura della pasta non ha benefici solamente sulla chioma, ma anche sui vostri piedi! Se soffrite di calli o antiestetici duroni, la soluzione è – ancora una volta – naturale al 100%! L’amido svolge un’azione emolliente ed è in grado di eliminare completamente screpolature, crosticine e dolori.

Come fare?

Ponete l’acqua di cottura della pasta in un recipiente aggiungendo qualche goccia di olio profumato; immergete i vostri piedi all’interno e teneteli a mollo per un’ora circa. A questo punto procedete con una normale pedicure e il gioco è fatto!

Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze