Vai al contenuto

Tagli

Aggiungere volume ai capelli fini si può: il taglio “calligrafico”

Capelli fini taglio. Ci sono tagli di capelli popolari come lo shag, il bob e il pixie che probabilmente conosci molto bene, ma poi ci sono stili più oscuri di cui potresti non aver mai sentito parlare prima, come il taglio di capelli “calligrafia”, che non lo è un tipo di taglio di capelli tanto quanto una tecnica di taglio di capelli. Adesso ti spieghiamo.

La parola calligrafia è più comunemente associata a uno stile di scrittura particolare usando una penna o un pennello, ma un taglio “calligrafico” si occupa dei capelli. Il taglio della calligrafia ha origine dal coltello calligrafico, inventato dal parrucchiere tedesco Frank Brormann. I capelli sono tagliati con un angolo di 21 gradi, che lascia i capelli più morbidi e voluminosi. Il coltello per calligrafia è uno strumento di metallo lungo e sottile con una lama affilata all’estremità, che viene utilizzato per tagliare i capelli, simile a un rasoio.

La finitura morbida che questo coltello speciale dà alle tue punte è simile all’aspetto di un taglio di capelli di un rasoio, ma un taglio calligrafico richiede una lama appositamente progettata. Uno dei principali vantaggi di questo particolare taglio di capelli è il volume. È un modo per aggiungere volume ai tuoi capelli ma con linee più morbide, che è ciò che rende i tagli calligrafici migliori per chi ha capelli fini o capelli piatti. Le persone dovrebbero uscire e provarne uno per viverlo pienamente.

È un modo divertente e speciale per provare qualcosa di nuovo se il tuo parrucchiere esegue questo taglio di capelli specifico. Vale la pena notare che solo perché stai ottenendo un taglio di capelli calligrafico non significa necessariamente che sarà l’unico strumento utilizzato nel taglio. Si usano tre diversi strumenti quando si taglia perché sono ognuno per un diverso momenti del taglio.

Il “tè al latte” non è solo una bevanda: colore capelli trend Estate 2022