1 di 24

L’inverno 2018 potrebbe essere il momento più apprezzabile per poter tenere o sviluppare la propria capigliatura riccia.

D’altronde, come potreste ben comprendere dando uno sguardo alle tante riviste patinate di settore o ai principali siti web del comparto come il nostro, i capelli ricci, specie se voluminosi e apparentemente selvaggi, possono essere il top per questa stagione.

Sui social network (e non solo) sempre più celebrità stanno sperimentando positivamente questo genere di capigliatura, trainate da vip in super vista in tutto il mondo come Beyoncé, Halle Berry, Rihanna, Frederikke Sofie, Steffy Argelich, Zendaya e Mika Arganaraz o tante altre ancora.

Perché allora non rientrare nella fitta schiera di donne che hanno avuto il meglio proprio dai tagli di capelli ricci? Perchè non puntare con decisione sul curly per il prossimo inverno?

Ricci, un trend da non perdere!

Dalle poche righe di cui sopra dovreste già aver intuito che i tagli di capelli ricci sono tornati così prepotentemente di moda tanto da essere una delle tendenze più seguite del 2017.

Se avete dei capelli ricci naturali, peraltro, non farete alcuna fatica nel destreggiarvi al meglio con un hair-look che sarà alla portata di tutte, potrà essere facile da creare (soprattutto a casa) e non richiederà certo troppo tempo da passare ogni giorno davanti allo specchio per arrivare uno styling appropriato.

Ricci naturali: niente piastra!

Insomma, se avete i capelli ricci naturali, il consiglio per questo autunno / inverno è solamente uno: dare l’addio definitivo alla piastra, e iniziare a fare i conti con lo sfruttamento estetico della propria capigliatura originaria.

I capelli ricci sono insomma tornati in uso in molte misure. Dopo diverse stagioni in cui la loro predominanza non era così chiara, e dove si puntava a ingentilire con un mosso anche il riccio più ribelle, ora finalmente possiamo fare i conti con un riccio “originale” che è tornato fortemente in auge.

In ogni caso, per i prossimi mesi la tendenza sarà comunque quella di ricreare un effetto voluminoso ma naturale. Via libera pertanto al diffusore e al ferro arricciante, mentre assolutamente da mettere al bando sono le piastre e i boccoli troppo composti e poco naturali.

Il vostro obiettivo dovrà essere quello di creare dei capelli ricci con ondulazione naturale, oppure creata dal parrucchiere per potersi adattare al meglio alle lunghezze medie e più lunghe.

Come ottenere un riccio perfetto

Alla luce di quanto sopra abbiamo avuto modo di ricordare, lo stile perfetto del riccio 2018 dovrà essere rappresentato da un taglio di capelli leggermente scalati ed asciugati con volume e definizione, andando a sollevare le radici con dei fermagli, attorcigliando le punte con dei twist e utilizzando creme arriccianti e leave in conditioner.

Complessivamente, è opportuno che il volume appaia diffuso, senza ricorrere pertanto alle capigliature senza volume che non daranno il giusto merito alla vostra bellezza. Un consiglio pratico per poter ottenere dei ricci più voluminosi e sbarazzini è quello di utilizzare il phon e il diffusore con la testa capovolta verso il basso: riuscirete così a ottenere un extra volume in maniera più semplice e naturale, senza pesare eccessivamente sulla vostra chioma con prodotti ad hoc.

A proposito di prodotti, limitatevi a usare creme arriccianti con effetto memory per elasticizzare e fissare l’ondulazione nei capelli, al fine di ottenere un effetto ben definito che dura fino a 48 ore, o addirittura di più.

Infine, un ultimo rapido riferimento è riconducibile alla presenza della frangia, che può essere un fantastico dettaglio anche per una capigliatura riccia, a patto che sia morbida e stondata, e preferibilmente sia lunga oltre le sopracciglia per permettere ai capelli di arricciarsi dolcemente. Guai dunque a sfoggiare frange nette e troppo geometriche sul riccio, poiché l’effetto sarà molto sgradito.

Per quanto poi attiene ai colori per i ricci, prevalgono hair color ombreggiati, sfumati e multi tono, che potranno dare una maggiore leggerezza al vostro taglio attraverso giochi di contrasto, alternanza di nuances e contrasti tra chiari e più scuri, da sposarsi sulle lunghezze e nelle punte. Nei corti i lati dovrebbe essere sfumati, con ciuffi più lunghi e styling asciutto, definito e, appunto, voluminoso.

1 di 24