Acconciature

Tinta per capelli, ecco gli errori da non commettere a casa!

Tutto quello che dovete sapere per utilizzare correttamente la tinta per capelli, e non andare incontro a comuni errori in grado di nuocere al risultato.

tinta per capelli

Fare la tinta a casa? Una bella comodità, ma anche un bel rischio, visto e considerato che la possibilità di andare incontro a risultati sgraditi è molto più elevata in ambito domestico, piuttosto che nel salone di bellezza. Per poter evitare errori (e orrori!) abbiamo cercato di riassumere quali sono le più semplici ed efficaci regole per non andare incontro a pregiudizi di ogni sorta, e per non sbagliare la tinta per capelli e la sua applicazione. Pronte?

Massima attenzione a ogni fase

Se preferite tingere i capelli in casa piuttosto che sottoporvi alle sedute dal parrucchiere, sappiate che siete in ampissima compagnia, considerato che tantissime nostre lettrici ci hanno detto di preferire un simile approccio, e non solamente per ragioni economiche (la tinta a casa è molto meno costosa rispetto alla tinta presso il proprio hairstylist preferito).

Attenzione però: per poter ottenere un risultato ottimale a casa propria è fondamentale sapere come e quando applicare la tinta e, soprattutto, seguire in ogni dettaglio le specifiche di ciascun prodotto. Insomma, il primo consiglio che vogliamo darvi è: evitate di sottovalutare ogni fase del processo di tinta domestica, e riponete sempre la massima cautela nella lettura delle istruzioni, senza dare nulla per scontato.

Quando è meglio fare la tinta?

Ricordato quanto sopra, entriamo più nel dettaglio e cerchiamo di formulare una risposta a tutti i più ricorrenti quesiti, cominciando da: quando è meglio fare la tinta?

La risposta ve la potranno confermare tutti i bravi parrucchieri ai quali vi rivolgerete: per poter ottenere i risultati migliori è bene evitare di fare la tinta subito dopo lo shampoo, con i capelli perfettamente puliti. Bene invece fare la tinta il giorno dopo il lavaggio, evitando inoltre che i capelli sporchi di lacca, gel o spuma.

Come bisogna applicare la tinta

Tranne qualche eccezione legata alla fruizione di specifiche tecniche, la tinta deve essere distribuita con calma, senza fretta, spalmando il colore in maniera uniforme partendo dalle radici, e dividendo in strisce i capelli, aiutandovi con un pettine. In caso contrario, il rischio di ottenere una chioma a chiazze sale in maniera esponenziale, e siamo sicuri che non è certamente ciò che desiderate!

Quanto va lasciata in posa la tina

La tinta non deve essere lasciata in posa per troppo tempo. Per scoprire il tempo di posa, leggete con particolare attenzione le indicazioni che risultano essere scritte sulla confezione della tinta e seguite i minuti qui indicati. Se invece volete una tinta più scarica, cercate di ridurre i tempi. Di contro, non vi consigliamo di superarli, perchè il rischio di sovraccaricare il colore e ottenere un risultato diverso da quanto sperato aumenterà a dismisura!

Come avere cura dei capelli con tinta

Di norma all’interno del kit con la tinta che andrete ad acquistare nel negozio di bellezza o in qualche buon supermercato, troverete anche una maschera idratante, che andrà applicata alla fine del trattamento colorante. Ebbene, il nostro suggerimento è quello di non dimenticarvi di utilizzarla, poichè vi sarà molto utile per poter fissare la colorazione, donando maggiore lucentezza ai vostri capelli, ed evitando che il tono così ottenuto si appiattisca in modo opaco.

Giunti a questo punto, non possiamo che consigliarvi di dare uno sguardo alla gallery che sotto abbiamo avuto modo di individuare e di condividere con voi, e che racchiude oltre 30 diversi modelli di capelli colorati con tinta, con risultato davvero straordinario. E voi che ne pensate? C’è qualche consiglio che volete condividere con tutte le nostre lettrici? Fateci sapere la vostra opinione e non dimenticate di continuare a seguirci per saperne di più su tutte le migliori indicazioni per una tinta domestica perfetta!

Previous ArticleNext Article