Tingersi i capelli
Tingersi i capelli

Tingersi i capelli è un’abitudine molto comune per moltissime donne, e una sorta di incognita per altre donne che invece nella loro vita non hanno ancora avuto modo di poter tingere la propria chioma.

Sia che la vostra chioma appartenga alla prima categoria, sia che appartenga alla seconda, sia che abbiate cambiato colore tantissime volte, sia che non lo abbiate mai fatto, di seguito trovate qualcosa che dovete assolutamente sapere quando si sta per cambiare colore di capelli.

Di seguito vi riportiamo pertanto alcuni spunti che vi preghiamo di tenere in considerazione la prossima volta che vi recherete dal parrucchiere o comunque deciderete di farvi la tinta in casa attraverso un pacchetto fai-da-te.

Attenzione alla salute della chioma

La prima cosa che dovete assolutamente tenere in considerazione la prossima volta che vi farete una bella tinta per i capelli, è che prima o poi potreste pagarne le conseguenze.

Naturalmente, con questo non vogliamo scoraggiarvi dal fare la tinta alla chioma, o impaurirvi sugli effetti più negativi. Vogliamo tuttavia solamente ricordarvi che una volta effettuata la tinta, andrete a modificare non solamente il colore, quanto anche la texture della chioma.

Se per esempio andrete a approcciare a una tinta che richiede una preventiva decolorazione della chioma, i capelli non potranno che essere molto più fragili e più indeboliti. Di contro, se utilizzerete tinte senza ammoniaca, o quelle che comunque non vanno a penetrare nei capelli, ma solamente a ricoprire il proprio fusto, i capelli diventeranno più corposi.

Cautela con le decolorazioni

In relazione a quanto sopra abbiamo avuto modo di precisarvi, le attenzioni dovrebbero essere intuibilmente molto più elevata per le decolorazioni, ovvero per quelle procedure che non vengono effettuate per passare da un colore più chiaro a uno più scuro, bensì da un colore più scuro a quello più chiaro, o a un colore più eccentrico come ad esempio il rosa, il verde o altri colori pastello che vanno tanto di moda in questo periodo.

In relazione alle decolorazioni, ricordate che nel caso in cui partite da una base chiara, intuibilmente la procedura di decolorazione sarà più light, ma sarà anche la struttura stessa del capello che può richiedere una maggiore o una minore decolorazione nel caso in cui il fusto sia rispettivamente più spesso o più fino.

Se invece scegliete delle tonalità forti, non dimenticate che nei primi giorni è possibile che il colore sporchi facilmente i cuscini nei quali dormite, o i vestiti. Pertanto, prestate attenzione e domandate chiarimenti al vostro parrucchiere di fiducia per evitare sgradite sorprese e di rovinare il vostro abbigliamento e le federe.

Valutate la ricrescita

La ricrescita è il “vero” nemico di tutte le donne che procedono con la tintura dei capelli e hanno timore di andare incontro a qualche sgradita conseguenza a qualche settimana di distanza, quando il colore “base” andrà gradualmente a manifestarsi, creando uno stacco cromatico più o meno radicale.

Ricordate in tal proposito che se il colore che sceglierete di farvi sarà molto differente da quello di base, il problema ricrescita si manifesterà con maggiore insistenza. Non tutti i male vengono però per nuocere: alcune donne possono dare un tocco di stile proprio grazie alla ricrescita, mentre altre la odiano talmente tanto che a distanza di 2-3 settimane devono tornare dal parrucchiere per una ritoccata.

Cercate pertanto di comprendere a quale categoria di donna appartenete. Potete condividere con la ricrescita, o temete che la ricrescita possa invece rovinare il vostro stile? A seconda di come la pensiate, sarete destinate a ricorrere più o meno frequentemente alle abili mani dell’hairstylist.

La cura per i capelli colorati

Molte donne non sanno che i capelli colorati vanno curati molto di più dei capelli naturali. Ma per quale motivo?

La ragione dovreste già averla intuita, poiché ne abbiamo brevemente parlato qualche riga fa: i capelli tinti sono capelli più deboli rispetto al normale, e quindi necessitano di molte più cure rispetto al normale. Proprio per questo motivo è bene utilizzare, nella propria hair care routine, shampoo e balsami specifici per capigliature colorate, possibilmente non aggressive, e almeno una volta alla settimana applicare una maschera o un impacco pre-shampoo, che vadano a nutrire al meglio la chioma.

Scegliere il colore sul proprio incarnato

L’ultimo spunto che vogliamo condividere con voi è che quando dovete scegliere il colore, l’individuazione della giusta tonalità non dovrebbe essere solamente improntato al desiderio (per quanto, ben condivisibile) di seguire la moda o di copiare il look della vostra vip preferita, ma tenere presente il colore del vostro incarnato, affinché non vi siano dei contrasti troppo sgraditi.

In particolare, se avete una pelle chiara di norma stanno meglio capelli su colori chiari. Niente comunque vi vieta di giocare su contrasti più netti, sposando magari un colore più deciso, ma reso più dolce dalla presenza di qualche sfumatura più dolce.

In linea di massima, però, il suggerimento più sentito non può che essere quello apparentemente più semplice: parlarne con il vostro hairstylist di fiducia, che vi permetterà di comprendere quale sarà la soluzione più utile per poter realizzare i vostri desideri di stile, evitando di andare incontro a pregiudizi di varia natura che potrebbero farvi pentire della scelta effettuata.

Se poi siete particolarmente timorose di affrontare un cambio di colore troppo netto e brusco, potete cercare di arrivare al colore “target” per gradi, effettuando cioè delle colorazioni parziali oppure utilizzando delle tinte più soft, che possano accompagnarvi passo dopo passo al risultato finale, ma senza troppe differenze da un giorno all’altro.

Ricordato ciò, non possiamo che concludere ricordando quanto sia importante cercare di individuare un buon parrucchiere che – oltre ad applicare tecnicamente i colori più adatti a voi – sappia anche effettuare una buona fase di consulenza, sentendo quali sono le vostre ambizioni e ponderandole con le mode del momento e con quello che secondo il parrucchiere potrebbe essere il giusto modo per poter approcciare a un nuovo stile di capelli. Fateci sapere come è andata!